CONDIVIDI
cus potenza
Cus Potenza Rugby

Potenza – Dopo la sosta natalizia riprende la marcia nel campionato di serie C – Poule 2 Puglia – Basilicata – Calabria per il CUS Potenza Rugby. Domenica 14 gennaio il quindici lucano è atteso da un match quanto mai impegnativo in quel di Cosenza contro il Cus Cosenza Rugby. I leoni, battistrada del torneo, vanno quindi a far visita alla squadra che li tallona al secondo posto a soli 4 punti e che ha lo stesso numero di vittorie in campionato, 6.

Nonostante le feste, i ragazzi guidati da mister Passarella sono pronti ad affrontare una compagine che sin dall’inizio stagione non ha mai nascosto le ambizioni per il salto di categoria con l’approdo in serie B nel giro di un paio di anni. La rosa dei calabresi si presenta molto competitiva con all’interno giocatori di esperienza assoluta e che hanno militato nelle maggiori serie nazionali, come la serie A.

Questo confronto però non intimorisce i Cussini, che al contrario contano su giovani atleti formati “in casa” e che affronteranno il match comunque con determinazione e voglia di fare anche se purtroppo a ranghi ridotti, viste le numerose defezioni previste. Lo staff tecnico infatti non potrà contare su alcune pedine ma questa condizione, come detto, non abbatte in nessun modo Lotito e compagni anche perché saranno supportati da una folta schiera di tifosi che seguiranno i leoni in terra calabrese, viaggiando con i giocatori nel stesso pullman e condividendo, così come il rugby insegna, la medesima esperienza fatta di entusiasmo e sacrifici come la levataccia che una trasferta lunga impone.

“Ci aspetta un match molto difficile ma allo stesso tempo interessante – ha dichiarato coach Giovanni Passarella – Non potremo contare su alcuni giocatori ma scenderemo in campo comunque per dare il massimo e giocare il nostro rugby. Partite come quelle di Cosenza ci servono anche per crescere e cercare di imparare sia dai nostri errori che dagli avversari. Il nostro mantra non cambia, ovvero quello di divertirci e far sì che tutti giocatori crescano sia da un punto di vista tecnico che tattico.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui