CONDIVIDI

Salerno – Tutti aperti, e con ingresso gratuito, i siti gestiti dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino diretta da Francesca Casule, nel prossimo weekend (sabato 28 e domenica 29) di fine maggio: Santa Maria de Olearia (Maiori), San Pietro a Corte (Salerno) e Carcere Borbonico (Avellino)

Santa Maria de Olearia (MAIORI) apre, a cura del comune di Maiori (v. protocollo d’intesa con la Soprintendenza stipulato l’11 aprile 2016, ndr), sabato 28 maggio dalle ore 15.30 alle 18.30 e domenica 29 maggio dalle 10 alle 13.00. Il complesso abbaziale, di proprietà dello Stato, è uno dei più celebri insediamenti monastici dell’antico Ducato di Amalfi medievale, collocato lungo la Costiera, dopo Capo d’Orso e prima del centro urbano di Maiori. La sua importanza deriva soprattutto dai cicli pittorici medievali che ancora si conservano all’interno. E’ composto di tre piccole chiese sovrapposte dedicate alla Vergine Maria e a San Nicola, affrescate a partire dal X sec. Sorse come eremo tra il 973 e il 987 ad opera dell’anacoreta Pietro e del nipote Giovanni, fu protocenobio benedettino e poi Badia, chiamata “de Olearia” per i rigogliosi ulivi che la circondavano.

Come si raggiunge l’abbazia di Santa Maria de Olearia. Situata a 4 km dal centro di Maiori con accesso sulla S.S. 163 / Percorso a piedi : 40 minuti da Maiori percorrendo la Strada Statale / In Auto: 10 minuti da Maiori, 30 minuti da Salerno / TAXI Maiori: tel. 089.416078 / Bus SITA linea Amalfi-Maiori-Salerno. Informazioni su www.comune.maiori.sa.it – Ufficio Turismo Comune di Maiori: tel. 089814209 /

il sindaco di maiori Antonio Capone e l'assessore Gambardella con i funzionari della soprintendenza Lina Sabino e Michele Faiella durante la presentazione del programma a Santa Maria de Olearia
Il sindaco di Maiori Antonio Capone e l’assessore Gambardella con i funzionari della soprintendenza Lina Sabino e Michele Faiella durante la presentazione del programma a Santa Maria de Olearia

San Pietro a Corte (Salerno). Il complesso monumentale di San Pietro a Corte (Ipogeo e Cappella Sant’Anna), nel centro storico di Salerno, è aperto al pubblico dal martedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle 18.30 con ingresso gratuito, resta chiuso solo il lunedì per riposo settimanale.

Carcere Borbonico (Avellino). Iniziative in programma / Sabato 28 maggio Ore 10:00- 13.00 cortile / Orto sinergico a cura di Gianpaolo Favorito – Ore 10:00 sala Ripa /Presentazione del libro di Stella Simoniello Skatella narra… i regni incantatiOre 12:00 sala Ripa / Sfilata di modelli ispirati al giardino a cura dell’IPIA A. Amatucci – Ore 18:00 sala Ripa / Convegno sull’importanza dell’alimentazione al pascolo degli animali da latte e il contributo delle erbe aromatiche presenti sul territorio irpino a cura di Slow Food, condotta di Avellino. Ore 19:00 sala Ripa / Degustazione guidata di prodotti lattiero – caseari di aziende irpine. Venerdi e Sabato 27 – 28 maggio Ore 10:00 – 13:00, 16:00 – 20:00 cortile / Street food, micro imprenditorialità a scuola – Degustazione di piatti e birra artigianale preparati dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Manlio Rossi Doria: per gli assaggi sarà richiesto un contributo di 1 euro, e per la birra di euro 1,50, a copertura dei soli costi di produzione sostenuti.

Domenica 29 maggio Ore 17:30; sala Ripa / Proiezione film il Bacio azzurro, saranno presenti il regista Pino Tordiglione e il prof. Fausto Baldassare. Venerdì, sabato e domenica 27, 28 e 29 maggio Ore 10:00 – 13:00; 17:00 – 20:00 sala Lioni / Laboratorio di green pigotte a cura di Unicef, comitato provinciale di Avellino, sala Voltata / Mostra a cura del Garden Club Verde Irpinia di Avellino. Tholos / Mostra Le fontane sulla strada Regia delle Puglie  

Ulteriori informazioni sul sito web della Soprintendenza BEAP di Salerno e Avellino www.ambientesa.beniculturali.it / info 089 2573241 / Fax 089 318120 e mail: sbeap-sa.stampa@beniculturali.itPer approfondimenti:I luoghi e gli eventi  www.beniculturali.it – Numero verde 800 99 11 99 – Il MiBACT è anche su Youtube, Facebook e Twitter.