CONDIVIDI
Olimpia Volley Melfi
Olimpia Volley Melfi

Melfi, 2013-02-06 – Altri tre punti importantissimi per l’Olimpia Volley Melfi, che dall’alto dei suoi 24 punti guida la classifica del campionato regionale di serie C a braccetto con il Montescaglioso. Con il punteggio di 3 a 0 le ragazze di mister Vincenzo Pontolillo hanno, nel turno dello scorso fine settimana, liquidato in trasferta la pratica Montalbano. A dirla tutta non è stata una trasferta semplice per le ragazze di Melfi, che sono state protagoniste di un viaggio travagliato, per via delle cattive condizioni atmosferiche. La partenza in campo di Laviano e socie per certi versi non è stata brillante, si sono infatti registrati dei problemi di “ambientamento” alla gara, anche per via di un palazzetto dalla temperatura proibitiva, condizioni queste che hanno giocato a sfavore delle ospiti, che hanno visto la chiusura del set d’avvio sul 28-26, nonostante fossero state in vantaggio anche 20 a 15.

Di diversa fattura gli altri due set, chiusi senza difficoltà dall’Olimpia che ha lasciato alle padrone di casa 14 punti nel secondo e 15 nel terzo. Due set praticamente perfetti quelli conclusivi che hanno mostrato grande affinità tra i reparti e perfetta esecuzione degli schemi, raccogliendo oltre che il risultato la soddisfazione del tecnico melfitano. Riparte bene l’Olimpia in previsione della prossima difficile giornata, che vedrà le melfitane impegnate ancora in trasferta, in casa della PVF Matera, reduce dalla vittoria esterna per 3 a 0 sulla Livi Potenza. A Matera, dove mancherà il pubblico delle grandi occasioni, in quanto la gara si disputerà a porte chiuse per via di alcuni incidenti verificatisi nel derby con il Montescaglioso, l’Olimpia cercherà di ripetere il successo dell’andata, in modo da tener lontane le materane, oggi prime inseguitrici del duo di testa a tre punti di distanza, ma soprattutto sarà necessario vincere per non permettere all’Ingest Montescaglioso di restare da sola al comando, qualora dovesse battere l’Asci Potenza nel capoluogo di regione.
Lorenzo Zolfo