CONDIVIDI

hdDopo la buona prestazione dei ragazzi di Mister Urbino contro il Sassi Volley Matera, L’HD Ottica Volley Melfi si arrende in casa della “prima della classe”. Il Volley Matera. Capolista nella terza giornata di andata. Diverse le cause della sconfitta. Il primo fattore era la temperatura bassissima per assenza di riscaldamento all’interno dell’impianto sportivo della Palestra Lanera. La temperatura era al di sotto della norma o quasi. Inutili i tentativi da parte del Capitano Vincenzo Nicola che più volte prima del fischio di inizio gara ha sollecitato l’arbitro affinché misurasse la temperatura all’interno dell’impianto come da regolamento.

Ciò nonostante, i ragazzi di Mister Urbino in diversi frangenti tra il 1° e soprattutto il 2° set con le ottime battute del suo capitano, avevano distanziato gli avversari di 5/6 punti. Purtroppo, l’assenza in questo campionato del 2° arbitro, ha indotto l’arbitro “nazionale” ha effettuare diversi errori di valutazione. Invasioni, tocchi a muro e gravissime penalità per falli di rotazione inesistenti, hanno abbassato la concentrazione dei ragazzi, tanto da dispensare diversi cartellini gialli e rossi.
“Nel secondo set ho tentato di scuotere la squadra, che ha reagito in maniera molto negativa rispetto ai diversi errori arbitrali molto discutibili. Purtroppo il nervosismo e la poca lucidità in campo hanno fatto la loro parte, tanto da dover far giocatore tutti gli atleti nel terso set”. Queste le dichiarazioni di Mister Urbino.

Duro, invece, il commento del Capitano Vincenzo Nicola che è anche il Direttore Sportivo della Società che dichiara: “La sconfitta per l’impianto freddo (dovevamo giocare con sciarpe e guanti) e le scelte sbagliate da parte dell’arbitro, non devono essere una scusante per la brutta prestazione di tutti i ragazzi. Il nervosismo ha fatto tirare solo attacchi errati solo per scrollarci il fastidio di dosso. Giocare con nervosismo non porta risultati. Non si va da nessuna parte con questo atteggiamento. Potevamo chiudere il 2° set a nostro favore avendo un vantaggio di ben 5/6 punti sugli avversari. Bisognava giocare con la giusta lucidità e pensare meno alle scelte errate dell’arbitro. Di sicuro ci rifaremo in casa, ma, bisogna che la tutta la squadra se vuole portare risultati positivi deve sempre giocare, anche perdendo dignitosamente, con lucidità e concentrazione.

Caso contrario i fallimenti sono dietro l’angolo. “Non è ammissibile che la Federazione Regionale sia attenta e vigile quando deve battere cassa, meno o assente quando deve vigilare sulla omologazione delle strutture sportive non adeguate da una parte e, sulla scelta di non convocare in questo campionato un secondo arbitro dall’altra. Le tasse gare che le Società Sportive tutte versano, coprono i costi per la convocazione del secondo arbitro di linea, esattamente come lo scorso campionato. Non si capisce il perchè quest’anno è prevista la presenza per tutta la durata del campionato di un solo arbitro. Se queste sono le scelte della federazione, dovrebbero abbassare il costo delle tasse gare”.

Adesso sguardo in avanti per la prossima gara casalinga di domenica 20 alle ore 18.30 c/o la palestra Comunale di Melfi contro il Moliterno. Se vogliamo essere incisivi in questo campionato dobbiamo per forza di cose portare a casa questi tre punti preziosi” Non saranno ammessi errori di nessuna natura, secondo l’allenatore in seconda Mister Autunno.”