CONDIVIDI
Marinelli donna distesa San Martino
Marinelli donna distesa San Martino

San Martino d’Agri (Pz) – 13-05-2015 – Venerdì 15 maggio, alle ore 19:00, in Piazza Plebiscito a San Martino d’Agri (Pz), si terrà il convegno dal titolo Vincenzo Marinelli da San Martino d’Agri all’Oriente, organizzato dal Centro Annali “Nino Calice” in collaborazione con il Forum dei Giovani di S Martino d’Agri e l’Amministrazione comunale. Vincenzo Marinelli è tra i pittori lucani della seconda metà dell’Ottocento che occuparono un posto di rilievo nella scena artistica italiana ed internazionale. Dal 28 marzo scorso l’artista è protagonista della mostra “Vincenzo Marinelli e gli artisti lucani dell’Ottocento”, a cura di Isabella Valente e organizzata dal Centro Annali “Nino Calice”, in programma fino al 2 giugno presso la Pinacoteca provinciale di Potenza.

Vincenzo nasce a San Martino d’Agri il 5 giugno del 1819 da Raffaele Marinelli, medico nell’armata italiana napoleonica, giacobino, e Rosolinda De Simone, erede della famiglia dei baroni Sifola di Trani che aveva posseduto il feudo di S. Martino fino al 1806. Cresciuto in un contesto culturale liberale e antiborbonico,Vincenzo partecipa ai moti del ’48 e, ricercato dalla polizia borbonica,  ripara ad Atene nel 1849, come molti altri patrioti italiani attratti dalla Grecia liberata di Ottone I di Baviera. Marinelli divenne presto il pittore di cortee dipinse il salone delle feste del Palazzo Reale. In Egitto, invece, dove arrivò nel 1854, strinse rapporti con il Khedivè Said Pascià da poco salito al trono. Con il sovrano intraprese di lì a poco quel lungo viaggio tra l’Egitto e il Sudan che ha ispiratomolte delle opere esposte alla Pinacoteca provinciale di Potenza, a cui il convegno di S. Martino d’Agri si collega nell’ambito dell’interessante programma di iniziative culturali sviluppate dal Centro Annali per una storia sociale della Basilicata, in collaborazione con istituzioni e associazioni, intorno alla figura di Vincenzo Marinelli e degli artisti lucani dell’Ottocento.

Programma del convegno:

Saluti

Michelino Lammoglia, sindaco di San Martino d’Agri

Introduce

Giovanni Robortella, Presidente Forum dei Giovani di San Martino d’Agri

Interventi

I Marinelli a S. Martino d’Agri negli anni della rivoluzione costituzionale

Palmarosa Fuccella, Centro Annali per una storia sociale della Basilicata

Vincenzo Marinelli, mito romantico e poetica del vero

Isabella Valente, Università Federico II di Napoli

Conclude

Vincenzo Robortella, Consigliere regionale