CONDIVIDI

Lo Sportello Sviluppo del Comune di Viggiano (responsabile e coordinatore scientifico, prof. Romualdo Coviello) ed il Centro Studi Basilicata Mediterraneo(presidente Mario Polese) organizzano una Susteinable Development School aperta al contributo di 40 giovani talenti tra italiani, europei e dei paesi dell’Area Mediterranea, finalizzata ad una riflessione sui temi dello sviluppo locale con particolare riferimento a cinque settori: economia regionale nel nuovo contesto euro-mediterraneo; energia, risorse naturali e sviluppo economico; ambiente e tutela delle risorse; infrastrutture e tutela del territorio, valorizzazione e sviluppo del patrimonio storico, culturale e sociale.
MISSION:Stimolare confronti tra Istituzioni – Comune di Viggiano, Regione Basilicata, Parlamento Europeo, Università degli Studi di Basilicata – e Associazioni che promuovono l’internazionalizzazione dell’economia nell’area euro-mediterranea – a livello nazionale, Istituto Italiano per l’Asia ed il Mediterraneo (ISIAMED) ed a livello regionale, Centro Studi Basilicata Mediterraneo (CEBASMED) – per approfondire le questioni concernenti lo sviluppo sostenibile in territori caratterizzati dalla presenza di risorse naturali (Parco dell’Appennino Lucano), acqua (Diga del Pertusillo) e petrolio (Centro Oli Eni ) con problemi di tutela ambientale.
OBIETTIVI:Segnalare scenari di sviluppo sostenibile regionale, anche alla luce dell’interesse nazionale e comunitario sul tema e con riferimento specifico alle normative in favore della crescita economica del Mezzogiorno e dell’ istituzione di parchi nazionali ed aree di tutela ambientale.Aprire un confronto internazionale in una Regione facente parte di un’area depressa, il Mezzogiorno, che ha conseguito lo sviluppo competitivo, in fase di phasing out; un’area tuttavia colpita da una crisi e da una regressione economica a causa dell’ampliamento dei mercati, che ha scosso il sistema industriale, e dell’apertura dei fronti internazionali che ha collocato l’economia locale in una condizione svantaggiata rispetto ai settori produttivi dei paesi emergenti. Analizzare le questioni alla luce della recente disponibilità di risorse naturali funzionali alla ripresa economica e con l’interesse della Regione a dare valore alla tutela dell’ambiente e del territorio. Elaborare linee per una nuova progettualità partecipata di sviluppo, confrontando il modello tradizionale dell’attrazione degli investimenti con i nuovi scenari aperti dalla green economy.
FOLLOW UP: Costruire un think tank permanente aperto al contributo di giovani talenti lucani, italiani, europei e dei paesi del Mediterraneo finalizzato ad approfondire i temi dello sviluppo locale, inquadrato da diverse angolazioni e prospettive.
SEDE
Hotel Theotokos, Via Don Francesco Romagnano, Viggiano (PZ).
TIMING
25 – 28 Ottobre 2012
Lorenzo Zolfo
La foto ritrae il lago pertusillo in Val D’Agri