CONDIVIDI

Venosa – Lo scorso 12 febbraio, nell’ambito dell’ Orientamento Universitario, due classi, la 5^ A e la 5^ B del Liceo Scientifico dell’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco” di Venosa, accompagnati dai docenti Donato Summa e L Z. hanno visitato l’ Accademia Aeronautica Militare di Pozzuoli ed il Vulcano Solfatara. Ad accogliere le due classi (integrate dalla presenza di alcuni alunni della classe 4^ B Scientifico), i due Sottotenenti, Mango e Bizzarri, la Capitano Daniela Piscopo che hanno fornito tutte le informazioni sui concorsi che si effettuano per frequentare l’Accademia Aeronautica,il corso Allievi Ufficiali Piloti di complemento, Ufficiali a nomina diretta, allievi Marescialli, allievi Ufficiali in Ferma Prefissata, volontari in Ferma Prefissata di un anno, Scuola Militare.

Aeronautica di Pozzuoli
Venosa foto di gruppo all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli

La visita è continuata nella Galleria del Vento, dove il M° G. Donnarumma ha spiegato la tecnica delle prese d’aria e la progettazione di un drone. Interessante la visita nella sala motori, dove gli alunni hanno ammirato vari motori, da quelli per elicotteri a quello di un Tornado e motori normali a sei cilindri. Ammirato un F104, una leggenda comprata dagli americani, che si muove ad alta quota e ad alta velocità. La visita è proseguita presso la chiesa (dell’Accademia) dove è stata notata la statua della Madonna di Loreto, protettrice dell’Aeronautica ( questa chiesa è frequentata anche da allievi di origine musulmana, provenienti da Afghanistan e Kuwait. Il clou della giornata è stata la visita della Sala Simulatore-Armamento, dove gli istruttori L.Rosario e A.Milone hanno fatto provare a quasi tutti gli studenti l’Aliante senza Motore ed il Simulatore SF260EA, ricevendo quelle sensazioni e quei brividi da volo. Emblematico il commento del sott.Tenente Mango: “la perplessità mostrata dagli studenti di Venosa, l’ho percepita anche io prima di iscrivermi, ma spinto da ambizioni personali e dal desiderio di conoscere nuove esperienze, decisi di iscrivermi all’accademia di Pozzuoli”.

Pozzuoli prova di volo con simulatoreLa visita è continuata al Vulcano Solfatara, facente parte del complesso vulcanico dei Campi Flegrei. Esso è noto per le sue manifestazioni di vapori sulfurei alla temperatura di 160° C, le emissioni di anidride carbonica ed i vulcanetti di fango bollente. Sono state ammirate le Stufe Antiche, utilizzate come saune naturali e per le inalazioni dei vapori sulfurei ritenuti idonei alla cura delle affezioni respiratorie. La Bocca Grande, il luogo dal quale prorompe la grande fumarola del Vulcano e la Bocca Nuova (la guida ha, con della carta bruciata, fatto vedere come aumenta il vapore solfureo). Infine, la visita si è conclusa presso la Fangaia, alimentata da numerose piccole fumarole e da acqua termale, ribolle alla temperatura di 140° C. E’ fango naturale ritenuto eccellente per la cura della pelle e dei reumatismi. “E’ stata una visita positiva” hanno commentato alcuni alunni, tra questi Antonietta e Donatella della 5^ B: “nella sala simulatore, abbiamo toccato con mano la sensazione di volare e dei brividi, pure stando fermi, e percependo tutte le conduzioni di volo, grazie anche alla competenza degli istruttori”.