CONDIVIDI

VENOSA 28 GIUGNO 2015. UN SUCCESSO LO SPETTACOLO TEATRALE “UN PAIO D’ALI”, VIAGGIO NELLA COMMEDIA MUSICALE ALL’ITALIANA A CURA DEL CENTRO DANZA BASILICATA ARTEDANZA DIRETTA DA CARMEN VELLA E PIERGIANNI MANCA. FESTEGGIATI I DIECI ANNI DI ATTIVITA’.

Venosa balletto delle più mature
Venosa balletto delle più mature

Venosa (PZ), 30-06-2015 – Una domenica da incorniciare, quella del 28 giugno scorso nella cittadina oraziana. In piazza Ninni è stato valorizzato l’ex Convento cistercense di Santa Maria della Scala risalente al XVI secolo, recentemente ristrutturato, con uno spettacolo di danza “Un paio d’Ali”, viaggio nella commedia musicale all’italiana, a cura dell’associazione Basilicata Arte Danza diretta da Carmen Vella e Piergianni Manca. Alla presenza del Sindaco dott. Gammone e del consigliere regionale, F.Mollica di un numeroso pubblico gli allievi di Basilicata Arte Danza con la partecipazione straordinaria di Annamaria Rigillo ( diploma in Canto presso il conservatorio musicale di Potenza), Tanja Piattella ( diplomatasi all’accademia di danza di Zurigo, ha collaborato con Gino Landi, Proietti,Magalli,Faletti,Nava,Ventura,Dandini), Gianfranco Phino ( Fantastico 7, Carrà,Dorelli,Parisi, Scotti, Lippi,Mengacci,Cuccarini, Lionello,Paganini), hanno portato in scena: “Aggiungi un posto a tavola” e “Un paio d’Ali”.

Due commedie musicali di maggior fortuna e tra le più note ed amate. E’ stata una serata stupenda nella quale ogni interprete, muovendosi attraverso un tempo ed uno spazio con il proprio corpo, ha creato una dimensione di vissuto e di emozioni. A presentare lo spettacolo:Nicola Fabrizio di Matera.Entusiasti il Sindaco Gammone ed il consigliere regionale Mollica: “ grazie a questo spettacolo di danza, il nostro centro storico con l’ex convento è stato valorizzato. Questa sera Venosa si appropria di questo sito da poco ristrutturato”. Carmen Vella ( diploma di danzatrice scuola europea di teatro e danza del teatro “Carcano” di Milano e maitre de ballet al teatro alla Scala di Milano, coreografa insieme a Manca de “Il Grande spettacolo dell’Acqua i Monteverde (Av)), direttrice dello staff artistico, ha aggiunto: “ nel 2005 è iniziata la nostra avventura, vale a dire 10 anni fa.

Dieci anni abbiamo deciso di donare a questa bellissima terra il nostro sapere di danza, trasferire le nostre esperienze sui giovani talenti lucani. Oltre 400 allievi ( non solo di Venosa) hanno fatto parte di una famiglia artistica che è diventata un punto di riferimento a livello regionale. Pensiamo di aver trasmesso la passione ed il rispetto per l’Arte e per la Musica, educandoli alla cultura teatrale e coltivando in ciascuno l’educazione al Bello. Tanti allievi hanno trasformato i nostri obiettivi in un personale traguardo di crescita spirituale ed artistica, costruendo ricchezza per se stessi e per le proprie vite. Un ringraziamento va ai genitori, che in tanti anni hanno condiviso con noi una parte di percorso di vita dei propri figli. Lo splendore della danza e il legame che crea cambia la persone per sempre, lasciando una traccia di bellezza indelebile”.