CONDIVIDI

Venosa – L’associazione sportiva ASD Play Roller (costituita circa un anno fa), presieduta dalla prof.ssa Marina Deputato (ha al suo attivo circa 100 tesserati), ha organizzato lo scorso 17 giugno  in collaborazione con la parrocchia Sacro Cuore, una giornata dimostrativa del Roller Race. Alla presenza di tanta gente, Elmy Latella e Ornella D’Errico, le anime di questa associazione, hanno portato a termine il lavoro di un anno intero.  Gare sui 50 mt, corse di velocità e tecnica sui 100 mt (sotto l’attenta sorveglianza dei giudici di gara, prof.Luigi Branchini di Melfi e Alessandro e Gregorio Esposito, cronometrista G.Di Stasio), e balletti artistici hanno caratterizzato questa giornata alla presenza del presidente regionale dell’ASI (Alleanza Sportiva Italiana, che ingloba anche questo sport, regolarmente riconosciuto dalla federazione) Gregorio Esposito. Premiati tutti i partecipanti. L’ASD Arcieri di Venosa, presieduta da Giovanni Lasalvia, nel campetto del sacro cuore, come riempimento a questa giornata sportiva, ha promosso il tiro con l’arco con prove dimostrative. Spiker della manifestazione: Luigi Liverano.Il presidente dell’ASD Play Roller, prof.ssa Marina Deputato ha tracciato un bilancio di questa splendida giornata: “sono molto commossa e soddisfatta per la riuscita di questa manifestazione. Tutti i partecipanti sono stati bravi, dal più piccolo alla più grande e auguro ai protagonisti di ritrovare lo stesso sprint alle prossime edizioni”. Entusiasta anche il presidente regionale dell’ASI, Gregorio Esposito: “quando sono i bambini, i protagonisti di un evento, è una festa di tutta la famiglia. La cosa più bella è aver visto i protagonisti cimentarsi con piacere, senza remore e costrizione. L’ASI promuove questa attività in quanto da sempre lo sport è salute e crescita mentale e fisica. Siamo presenti su tutto il territorio regionale, da Venosa a Lavello, Potenza, Ferrandina, Pisticci, Bernalda. Invito le altre associazioni sportive ad aderire a questa specialità sportiva”. Gli organizzatori hanno ringraziato per la riuscita dell’evento: i Vigili Urbani, la Croce Rossa Italiana, don Giuseppe Fano e l’amministrazione comunale (anche se non era presente nessuno).

Lorenzo Zolfo