CONDIVIDI

Venosa – E’ stato portato a termine, sul bellissimo manto in erba sintetica, dall’ASD Fair Play 18 (presieduta da Dario Papa)il torneo di calcio a 5, per il 2° anno consecutivo,denominato “Campionato Europeo”. Infatti, le otto le squadre partecipanti, portavano il nome delle squadre che stanno partecipando al campionato europeo in corso: Italia,Olanda,Spagna,Germa​nia,Croazia,Danimarca, Irlanda e Portogallo. Sono approdate alla finale la Spagna (composta da Castelgrande, D’Errico S., Rubino, Dichirico,Pierangeli, Lisanti V. e D’Errico B.), che nella fase eliminatoria aveva battuto l’italia,la Croazia, l’Irlanda e la Danimarca e Irlanda (composta da Coscia,Muccilli, Zotta,Teora,Natale,Lisanti​ G. Melillo), che aveva battuto l’Olanda,la croazia e l’italia. Ha vinto  la Spagna per 3-2, con un gol-rapina dell’inossidabile Dichirico (paragonabile ad Inzaghi) a 15” dalla fine. Prima del gol vittoria di Dichirico, per la  Spagna aveva segnato D’Errico G (2),  per l’Irlanda: il 15enne Melillo e Muccilli, giocatore di provata esperienza, ha giocato in C 2 con lo Sporting Palazzo, che quest’anno ha vinto il campionato). In evidenza il portiere Coscia, autore di strepitose parate.

A fine partita, la squadra vincitrice è stata premiata dall’organizzatore del torneo, Dario Papa che ha riferito: “quasi tutti i giocatori hanno capito lo spirito di questo torneo, giocare e divertirsi. Ben 64 giocatori hanno trascorso serate piacevoli”. Uno dei più giovani partecipanti, Melillo (ha segnato anche un gol) di 15 anni, ha detto: “ da questa mia prima esperienza, ho acquisito maggiore sicurezza nel ruolo che occupo durante il campionato di calcio a 11, quello difensivo”. Il capocannoniere del torneo, Lani Matteo con 12 gol in 4 partite, non ha segnato nella finalissima vinta dalla sua squadra. Ha giudicato la Croazia la squadra più temibile e Fabio Latorraca il giocatore più insidioso. Michele Teora di 40 anni ha avuto l’onore di disputare la finale con l’irlanda, anche se ha perso. Il più giovane calciatore  è stato Biagio D’Errico di 14 anni. Appuntamento al prossimo anno.

Lorenzo Zolfo