CONDIVIDI
Venosa PiazzaOrazio con scuole di Palermo e Bari
Venosa Piazza Orazio con scuole di Palermo e Bari

Venosa – E’ arrivato il giorno della premiazione della XXX edizione del Certamen Horatianum presso l’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco”( dirigente scolastico, prof.ssa Mimma Carlomagno) del centro oraziano. Circa 150 studenti, accompagnati da 50 docenti, hanno vissuto questa positiva esperienza scolastica in terra lucana. Tra gli eventi collaterali da segnalare l’Angolo della Didattica con argomenti di estrema attualità: Il ‘dominio’ della retorica: comunicare l’antico, comunicare il moderno” a cura della Prof.ssa Antonia Piva,Dirigente Scolastico presso il Liceo Statale “Duca degli Abruzzi” – Treviso. “Le risorse didattiche della retorica antica” Prof. Giovanni Cipriani, Ordinario di Letteratura Latina-Università di Foggia: “L’arte della persuasione e della dissuasione: dalla scuola al teatro, dal latino all’italiano”.

Convegno di Studi col Prof. Massimo Osanna, Direttore Generale Soprintendenza di Pompei – Ordinario di Archeologia Classica presso l’Università “Federico II” di Napoli, che ha trattato: “Pompei: un grande Progetto per la conoscenza, la conservazione, la fruizione”.
Intermezzo musicale col prof. Giuseppe Lioy e la studentessa Lisanti. Il Prof. Giovanni Polara, Ordinario di Letteratura Latina presso l’Università “Federico II”di Napoli: “Giovanni Pascoli tra Virgilio ed Orazio”. “Platero e Io”, storia di un’amicizia, per chitarra classica (Pierpaolo Dinapoli), voce narrante (Fabio Pappacena) e matita (Gianluca Lagrotta).Il Liceo Orazio Flacco in concerto ( con gli studenti del Liceo Musicale del I e II anno).

Venosa delegazioni straniere Austria, Portogallo e Romania
Venosa delegazioni straniere Austria, Portogallo e Romania

A cura dei proff.A.D’Avolio,A.Tiri,D.Rigillo,W.Farina.Nella giornata la quasi totalità delle scuole ospitanti, ha avuto la possibilità di visitare Matera, capitale europea della Cultura 2019, grazie alla disponibilità offerta dall’APT Basilicata, in occasione della 30^ edizione del Certamen venosino.
“Il Certamen Horatianum, con la sua XXX edizione-riferisce la prof.ssa Lucia Reggente, da qualche anno referente scolastico di questo progetto- è diventato ormai maturo ed il più longevo della Regione.

Nato nel 1986 da una proposta dei docenti di Lettere Classiche ed inizialmente riservato agli alunni delle scuole della Basilicata, è andato crescendo nel tempo fino a diventare competizione di livello nazionale. Ha raggiunto un riconoscimento nel 1992 in occasione del Bimillenario Oraziano, grazie al quale la competizione è stata aperta anche ad allievi di altre scuole europee ad indirizzo classico provenienti da tutta Italia e Europa.

Venosa visita catacombe
Venosa visita catacombe

Dal 2014 il concorso è riservato a delegazioni di studenti iscritti ai Licei Classici d’Italia, a scuole ad indirizzo classico ed artistico di altre nazioni e inoltre ai Licei Scientifici, delle Scienze umane ed Artistici di Italia (indirizzo Arti Figurative). A questa gara partecipano studenti delle classi quarte e quinte i quali, accompagnati dai loro docenti.Per la prima volta hanno partecipano alla competizione artistica anche studenti dall’estero, del Portogallo. Un Certamen ormai collaudato e garantito, presieduto dal prof. Paolo Fedeli”.