CONDIVIDI
Venosa ingresso strada provinciale 10 provenendo da Ginestra
Venosa ingresso strada provinciale 10 provenendo da Ginestra

Venosa, 2013-07-16 – Si è sempre sostenuto che lo sviluppo del territorio passa attraverso le infrastrutture. Non è così sicuramente per Venosa, uno dei centri più visitati della Basilicata, per le sue bellezze architettoniche e monumentali, da qualsiasi parte la si raggiunge, è attorniata da strade da…terzo mondo! Tutte le amministrazioni comunali succedutesi hanno sempre fatto la voce grossa in fatto di viabilità, anzi l’allora Sindaco Bellasalma, insieme agli altri amministratori, in piazza Orazio, simbolo della città, in segno di protesta si incatenò. I risultati sono rimasti tale e quale come oggi. Strade piene di buche e senza manutenzione. La costruenda superstrada Oraziana dovrebbe eliminare questi inconvenienti, ma di questa strada, iniziata circa trenta anni fa, sono stati realizzati ed aperti al transito solo 6 km, degli attuali 19 km. Nessun cantiere è aperto, colpa del …patto di stabilità! Alcuni giorni fa, qualcuno ha provveduto a tappezzare di nuovo manto strada l’ingresso di Venosa, provenendo dalla provinciale n° 10 Ginestra-Venosa ed un tratto della via Appia, nonostante l’amministrazione comunale sembra decaduta, per le dimissioni del Sindaco Bruno Tamburriello. Un lavoro già previsto o arrivato come manna dal cielo?

Lorenzo Zolfo