CONDIVIDI
Venosa-Intervento Ciccio Colonnese
Venosa-Intervento Ciccio Colonnese

Venosa (PZ), 2014-07-18 – Lo scorso 17 luglio, nella. Sala del Trono del Castello Pirro del Balzo.gremita in ogni ordine di posto( presente il presidente della sezione Arbitri di Venosa, Saverio Perrotta),è stata premiata dall’Amministrazione Comunale e dalla FIGC Basilicata (presente il presidente Piero Rinaldi) la squadra locale dell’ Asd Oraziana Venosa, vincitrice del campionato di 3^ Categoria e della Coppa Province. Ospite d’onore, Francesco Colonnese di Potenza, ex giocatore di serie A dell’Inter, Napoli, Lazio. A fungere da moderatore, lo psicologo, il dott. Michele Di Nardo: “salutiamo Ciccio Colonnese, come giocatore è riuscito a calpestare tutti i campi di serie A ed alcuni europei, giocando con talenti di prestigio come Ronaldo. Perchè stasera siamo qui. Un’idea dell’ex assessore allo sport, Saverio Mongiovì, prematuramente scomparso,quella di riportare il calcio a 11 a Venosa, dopo sette anni di abbandono,viene trasformata in realtà da alcuni dirigenti,Brunetti,Caggianelli, Martone.

Questo produce e provoca tanto entusiasmo fino a vincere due titoli: il campionato e la Coppa Province.Con la nascita di questa squadra si sono attivati alcuni processi, a Venosa si è tornato a fare sport, quale strumento di aggregazione e di socializzazione in antitesi al mondo tecnologico che priva qualsiasi contatto interpersonale. Invece lo sport porta in vita le relazioni umane. L’amministrazione comunale deve supportare queste forme di aggregazione”. Il Sindaco, Tommaso Gammone, uno dei soci fondatori di questa squadra, ha detto: “sono onorato della presenza di Francesco Colonnese.

Come uomo di sport, avendo un figlio che gioca in serie B ed avendo disputato 15 maratone,il motivo della riconoscenza di questo premio non sta nella vittoria finale di campionato, ma nella fonte di vita trasmessa a tanti giovani, che attraverso il gioco del calcio, hanno trovato una medicina per prevenire certe patologie. Giocatori che hanno dato il loro contributo senza premialità, L’obiettivo dell’amministrazione comunale è favorire lo sport a tutti i livelli in questa città”.

Il presidente della FIGC di Basilicata, Piero Rinaldi ha aggiunto: “sono stato a Venosa, quando il calcio a 11 è sparito. Pur riconoscendo il momento difficile per il calcio a causa della crisi economica che vi ruota attorno, vi invito a non mollare. La FIGC ha firmato un contratto con la Banca del Mezzogiorno che facilita prestiti alle società ad un tasso agevolato. Se investiamo nei giovani, trasmettendo loro regole di vita,ci sarà un futuro ed un ritorno”.

Il consigliere federale della FIGC, Antonio De Bonis ha esaltato la politica attuata da questa società sportiva che ha valorizzato giocatori del posto a favore di un bilancio sano e tranquillo.L’assessore allo sport del Comune di Venosa, Massimo Zullino pur riconoscendosi un provetto sportivo, ha riconosciuto l’importanza dello sport, quale veicolo di valori, quali il rispetto delle regole e degli avversari, l’assunzione di atteggiamenti responsabili, in contrapposizione alle devianze giovanili. Presente il consigliere regionale Gianni Leggieri che si è mostrato disponibile a trovare sponsor nel consiglio regionale.

A concludere gli interventi, Ciccio Colonnese: “non sono mai stato a Venosa, da quanto visto è una bella cittadina. Ho notato tanta passione e tanto calcio pulito in questo ambiente. Questa passione continuate a mieterla, proprio l’attaccamento al proprio paese vi darà le motivazioni per divertirvi e farvi vincere. Avete persone competenti che vi porteranno a conseguire altri brillanti risultati. Ho iniziato a giocare ad Avigliano, prendendo il treno della calabro-lucana con un panino nella borsa sportiva.

La passione è una dote che non dovete mai perdere”. E’ seguita la premiazione a tutti i giocatori e dirigenti dell’Oraziana Venosa con la consegna di una pergamena, quale attestato di merito sportivo. Scambi di gagliardetti, palloni e targhe tra la FIGC e Amministrazione Comunale. A Ciccio Colonnese, il direttore sportivo dell’Oraziana, Aurelio Caggianelli ( ha detto: ” abbiamo costituito un sodalizio sportivo di ragazzi educati e motivati, senza queste due doti non si conseguono brillanti risultati”) ed il presidente Emanuele Brunetti hanno regalato una maglietta sportiva dell’Oraziana.Per l’occasione, l’amministrazione comunale, ha realizzato una targa-ricordo per la famiglia Mongiovì. A chiudere un ricco buffet preparato dal Glamour.