CONDIVIDI
Policoro lezione barca a vela
Policoro lezione barca a vela

Venosa (PZ), 06/12/2014 –  Portato a termine dall’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco” il progetto scolastico “A scuola del Mare e della Vela” con la partecipazione di 28 alunni ( il viaggio e le attività condivise insieme al “Gasparrini” di Melfi,accompagnattrice prof.ssa Rosa Pascente) frequentanti le classi del Ginnasio  e della sezione Liceo Scientifico presso il Circolo Velico Lucano di Policoro (direttore Matteo Mangialardi). Gli obiettivi raggiunti sono stati:Sviluppo dello spirito di cooperazione e autodisciplina, sollecitando nello stesso tempo le capacità di scelte autonome ed il senso di responsabilità degli allievi, al fine di contribuire alla formazione del loro carattere, per mezzo di attività ludico-sportive svolte all’aria aperta. Appropriazione della tecnica dello sport velico. Educazione alla solidarietà, all’amore e al rispetto di sé, degli altri, dell’ambiente in cui si vive ed osservanza delle regole marinare. Acquisizione di conoscenze e abilità, base di future professionalità. Anche gli alunni più timidi e timorosi sono scesi in acqua, apprendendo le tecniche della vela e della canoa.

Il progetto è stato caratterizzato dalla prevalente natura interdisciplinare dell’attività. Alle esercitazioni ludico-pratiche (responsabile Rocco Stigliano) si sono accompagnate l’attività di studio delle altre discipline. Tale metodologia ha permesso di offrire allo studente una visione globale del sapere e la possibilità di acquisire la consapevolezza del collegamento tra questo, il fare ed il saper fare, utilizzando, nelle esercitazioni veliche, le conoscenze teoriche acquisite nelle altre discipline. Le attività svolte: Scuola di canoa e di vela; tiro con l’arco, mountain bike, beach volley, soccer, Equitazione e Orienteering. Stand Up Pad. L’Animazione serale ha riempito questo ricco programma giornaliero. Avvicinata la prof. Teresa Tancredi, una delle accompagnatrici di questa comitiva scolastica ha riferito: “abbiamo provato sensazioni ed emozioni praticando attività acquatiche. Ho apprezzato molto il giro della barca a vela che ha suscitato una piacevole emozione per la contemplazione della potenza del mare”. Teresa Tancredi di 1^ A ginnasio, Giorgia Francabandiera e Letizia Pescuma di 1^ A scientifico hanno aggiunto: “ una scuola di mare davvero divertente ed istruttiva. Abbiamo non solo sfidato e giocato con l’acqua ed “eolo”, ma anche appreso tecniche a noi sconosciute ed acquisito maggiore sicurezza in acqua”. Antonella Simini (stessa sorte toccata anche ad altri studenti) 1^A ginnasio in alto mare ha “timonato” la barca a vela “Pegaso” con 18 studenti a bordo.