CONDIVIDI

Venosa cattedrale musica e solidarietà coro polifonico Jubilate DeoVenosa, 2013-01-08 – Lo scorso 5 gennaio presso la Cattedrale Sant’Andrea, un successo ha riscosso il concerto dell’Epifania pro A.I.S.W. Puglia-Basilicata (Associazione italiana Sindrome di Williams, presidente Michele Mastracchio)) del Coro Polifonico “Jubilate Deo” di Foggia dell’Accademia Musicale “Andrea Chènier” (Presidente Rachele Sessa) diretto da Carmen Battiante, docente di Pedagogia della musica presso il conservatorio di musica di Brescia. Alla presenza del parroco della Cattedrale, don Mauro Gallo (nel suo intervento ha detto: “ci avete trasmesso una splendida serata di musica e solidarietà, un binomio che ha scaldato i cuori di tanta gente), dell’assessore ai servizi sociali del Comune di Venosa, Vincenzo Pellegrino ( mi avete estasiato con questo concerto e con la presenza dei tanti bambini affetti da Sindrome di William. La vostra presenza ci onorerà ai festeggiamenti di quest’anno dei 400 anni dalla morte del madrigalista Carlo Gesualdo da Venosa”), del presidente della pro-loco Michele Duino e di tanta gente, tra questi Teresa e Raffaele Caglia di Venosa, promotori di questo evento, il coro polifonico di Foggia ha deliziato in un’ora di musica sacra e natalizia (Laudate Dominum di Mozart, Gloria di Vivaldi, Alleluia dal Messia di Handel; Liabete di Natale, I Love the Lord dal film The Preacher’s Wife; Oh When the Saints; Puer Natus, mottetto pastorale; Bianco Natale,Jingle Bells;Cantico di Natale; Oh Happy Day) con una bella fusione delle voci dei solisti.A presentare la serata Rachele Sessa presidente del coro polifonico: “il nostro coro nasce nel 2000 a Foggia su spontanea iniziativa di alcuni cantori sotto la guida del M° Carmen Battiante.

La formazione, a voci miste, è composta da una trentina di coristi. Il nostro repertorio, vasto e variegato, spazia dalla musica sacra alla musica popolare, dalla musica profana ai negro spirituals, dai canti tradizionali alle composizioni si autori contemporanei, colonne sonore e musica leggera. Il coro, nonostante la recente formazione, ha partecipato a numerose rassegne e manifestazioni, ottenendo successo, di recente ha preso parte alla VI Rassegna di Musica corale sacra di Alessandria della Rocca (Ag) aggiudicandosi il Premio Assoluto “Italia delle Culture” per la migliore esecuzione di un brano di autore attinente alla regione di provenienza. Il presidente dell’A.I.S.W, Michele Mastracchio ha aggiunto: “la nostra associazione nasce nel 2007 per volontà di alcuni genitori di bambini affetti da sindrome di Williams. E’ una malattia genetica congenita rara, non familiare, caratterizzata da anomalie a carico di molteplici tessuti ed organi, da ritardo mentale associato ad un particolare profilo cognitivo che rende le persone affette non capaci di compiere semplici atti quotidiani come attraversare una strada. La Sindrome interessa un bambino ogni 20 mila nati.

L’A.I.S.W. si pone l’obiettivo di informare e diffondere la conoscenza della Sindrome di Williams anche attraverso manifestazioni canore che possono essere di stimolo alla riflessione su quanto bisogna ancora fare per questo “mondo” ancora tutto da esplorare e scoprire”. Tra i presenti, il prof. Bruno Falanga di Barile, Docente di Clarinetto al conservatorio di musica di Foggia, a fine concerto si è complimentato col M° Battiante , sua ex allieva. La serata si è conclusa con gli stessi bambini affetti da Sindrome di Williams, diventati protagonisti, dirigendo Jingle Bells.

Lorenzo Zolfo

La foto riprende un momento della serata.