CONDIVIDI

Venosa – E’ improvvisamente scomparso, colpito da un male incurabile, Saverio Mongiovì, assessore allo Sport, Spettacoli e servizi Sociali del Comune di Venosa. Un amministratore che poneva, condiviso anche dagli altri amministratori, al primo posto nel programma comunale lo sport perché sosteneva“ lo sport educa e fa diventare, attraverso il rispetto di regole e dell’avversario,migliori cittadini”. La sua presenza, come il patrocinio, in ogni evento sportivo e di spettacolo era costante. Da ricordare la programmazione sportiva di Venosa Estate 2011 promossa dalla Pro loco Venusia e dall’amministrazione comunale grazie al contributo dell’assessore allo Sport e spettacolo Saverio Mongiovì. Il mini torneo piccoli calciatori a cura dell’Associazione A.S.D. Real Venosa e Real Venosa. Le società sportive di pallavolo, di Tiro con l’Arco a cura di A.D.S. Arcieri Venosa, i giovani allievi del “Circolo Tennis Venosa” e con l’Esibizione di Minicross “Moto Club Carpe Diem Mancone”. Perfino lo Yoga con la collaborazione di A.S.D, Essedìsport” e ASD Fair play”. Insomma tutte le categorie sportive, tutte le associazioni venosine sono state protagoniste di un ventaglio di discipline ala presenza dell’assessore Mongiovì. Per non dimenticare l’importante maratona svoltasi nel pieno dell’estate Currere Venusia I memorial Gino Coppola, uomo dedito alla promozione dello sport a Venosa e dei suoi valori intrinseci, scomparso in età prematura. Una gara podistica (10 km) organizzata dalla ASD Essedisport Venosa.L’assessore Saverio Mongiovì, in una selezione giovani del Parma calcio tenutasi a Venosa nell’ottobre del 2010, prima di consegnare a nome dell’Amministrazione Comunale ai due osservatori lo stemma del Comune di Venosa, ha detto: “ per il Comune di Venosa, lo sport entra al primo posto nel programma amministrativo perché educa e fa diventare, attraverso il rispetto di regole e dell’avversario, migliori cittadini. Venosa può vantarsi di avere strutture sportive all’avanguardia, dai campi di cacio a 5, a palestre, fino ad una piscina. Il mio augurio è vedere questo stadio riempirsi la domenica col ritorno del calcio a 11 in questa città, magari facendo il suo debutto contro una rappresentativa del Parma Calcio di serie A”. Anche quando lo sport si aggregava alla solidarietà, l’assessore Mongiovì era sempre presente: al palaessedisport si sono disputate quadrangolari di calcio a 5 per raccolta di fondi da destinare ad alcune famiglie disagiate di Venosa, individuate proprio dai Servizi Sociali del Comune di Venosa da lui diretto. Si vestiva anche i panni di allenatore, guidando da fuori campo la Rappresentativa dei Locali.
Lorenzo Zolfo