CONDIVIDI

Venosa (PZ) – Il Liceo Musicale del centro oraziano, per il secondo anno consecutivo ha partecipato a SanremoSol, il salotto televisivo del Festival, ideato dall’intraprendente Giuseppe Grande, originario di Venosa. 30 studenti delle tre classi musicali, accompagnati dai proff.Walter Farina e Rocco Marino e dall’assistente amministrativo, Vania Liscio, ha concluso con il botto questa esperienza sanremese.

I giovani talenti dell’orchestra, diretta dal prof. Walter Farina, si sono esibiti in una frizzante ed allegra performance in cui hanno dato fregio delle loro abilità. “In questa splendida location-riferisce il prof. Rocco Marino- la musica è di casa e quando la musica viene recepita ed espressa in tal modo, si crea una miscela con una carica esplosiva vincente. Sanremo, è sempre Sanremo!”.

I docenti ringraziano la dirigente scolastico, prof.ssa Mimma Carlomagno per aver concesso al Liceo Musicale questa opportunità di esibirsi in un palcoscenico nazionale. Vania Liscio del personale amministrativo del Quinto Orazio Flacco, presente per il 2° anno consecutivo, ha curato nei minimi particolari gli adempimenti burocratici: “ SanremoSol è finito,ci portiamo nel cuore tanto calore per l’entusiasmo dei ragazzi, tanta fatica ma tanta soddisfazione.

Con l’augurio che SanremoSol, con il Patto d’Azione stipulato, possa essere un buon volano per la nostra terra,la nostra Basilicata e i nostri giovani. Un grande grazie a Giuseppe Grande!”.

SanremoSol-esibizione del liceo musicale di Venosa
SanremoSol-esibizione del liceo musicale di Venosa

Arcangelo Di Lorenzo, studente della classe III A Musicale ha avuto parole di ringraziamento per i professori accompagnatori: “Volevo dirvi un grazie per quello che mi avete fatto fare, ma non solo per la realizzazione di un’orchestra.

Sono grato di aver conosciuto il prof. Walter Farina che ormai è da sei anni che mi inculca la giusta preparazione musicale. Ringrazio anche il prof. Rocco Marino per il sostegno. Adesso manca solamente l’esibizione al San Carlo di Napoli e diventiamo famosi!”.