CONDIVIDI

Venosa – L’ASD Flacco Venosa in collaborazione con la Parrocchia Immacolata e con l’ Associazione Volley Venosa, domenica 1 luglio ha portato a termine un progetto molto importante riguardante i bambini tra i 6 e gli 11 anni. Il progetto denominato “L’amicizia vien giocando” ha avuto, come suggerisce il nome, l’intento di far conoscere i bambini tra di loro attraverso lo sport. Il progetto si è strutturato in due discipline, infatti per i bambini si è pensato di organizzare una competizione di calcio a 5, mentre per le bambine si sono tenute sei giornate di stage con lezioni di pallavolo. I bambini divisi in due rispettivi gironi per fasce d’età, una prima con studenti dalla 1° alla 3° elementare, ed una seconda con studenti dalla 4° elementare alla 1° media si sono affrontati sul campo da gioco con grande allegria, correttezza e fair play. Il torneo si è svolto in 6 giornate già definite secondo un calendario. La mattina del 27 maggio, giorno dell’ apertura del torneo, si è celebrata una messa, nella chiesa Immacolata di Venosa, dedicata a tutti i bambini partecipanti al torneo, e successivamente gli organizzatori hanno fatto entrare i bambini nel campetto della parrocchia per la cerimonia di apertura. Il pomeriggio invece si è svolta la prima giornata del torneo a partire dalle 16 e 30, con partite da 25 minuti. I bambini sono stati smistati in 8 squadre aventi il nome di persone di spicco nella tradizione cattolica. In ogni partita veniva premiato il giocatore che aveva dimostrato di avere più fair play per l’ avversario, e alla fine del torneo è stata assegnata la coppa alla squadra e al giocatore che ha ricevuto più premi fair play. Infatti in questo torneo in realtà non si è premiato chi ha conquistato più punti, ma si è premiata la sportività dei bambini. In questo modo hanno imparato valori importanti attraverso qualcosa che comunque li diverte. Il progetto che ha visto la partecipazione attiva dei genitori e dei sacerdoti della parrocchia Immacolata è pienamente riuscito, portando i bambini e i genitori a riflettere sulla importanza di un approccio sano allo sport per la crescita dei propri figli.

Lorenzo Zolfo

La foto ritrae un momento di gioco.