CONDIVIDI

Venosa – Pochi giorni fa, sono iniziati i lavori dell’Oraziana (la strada a scorrimento veloce che collegherà Rionero a Venosa in poco più di 15 minuti) del IV lotto II stralcio fino all’ ingresso di Venosa. Sono in azione mezzi meccanici che stanno abbattendo tanti alberi (“donati dalla Provincia al Comune di Venosa per i bisognosi” ha riferito il consigliere provinciale Tommaso Gammone). Abbattere un albero per far spazio al cemento è sempre una cosa che fa…tenerezza. Il WWF è a conoscenza di questo? Intanto, in attesa del completamento di questa Oraziana (l’assessore provinciale Valluzzi in un incontro tenutosi a Venosa due anni fa aveva annunciato: “il completamento dell’intero tratto avverrà a fine 2012). Nutriamo dei dubbi, in quanto di questa Oraziana, progettata più di 20 anni fa, è funzionale solo il tratto Rionero-Ripacandida di 6 km, con benefici solo per questi due centri. Il tratto Ripacandida-Ginestra  III lotto è quello che sta creando i maggiori problemi, si sta costruendo una galleria lunga circa 400 metri, lavori eseguiti per l’80% e l’ultimazione dei lavori era previsto, da stime fatte dalla Provincia, entro giugno 2010. Questo tratto doveva essere ultimato nel 2008, come stabilito il giorno di inizio dei lavori ( 4 dicembre 2007) dall’ impresa, aggiudicatrice dei lavori, e tecnici provinciali. Ma, durante i lavori sembra sia stata riscontrata, sul tracciato, una cava di sabbia del pleistocene, sfuggita alle indagini preliminari geologiche e geognostiche. Inoltre, a detta di qualche esperto, ad inizio lavoro, si è voluto scavare la galleria dalla parte di Ginestra, in contro pendenza, tanto da far accumulare acqua sul fronte dello scavo che ha prodotto smottamenti e frane ed ostacolato ed impedito il proseguimento dei lavori. I lavori sono fermi da tanto tempo, bloccati da un contenzioso tra l’impresa e la Provincia. Sulla ripresa dei lavori su questo tratto non si hanno notizie.E’ stato smantellato anche il deposito attrezzi dell’impresa, nei pressi dell’ex fabbrica Arquati! Sul IV lotto Ginestra-Venosa( 1° stralcio) i lavori stanno procedendo freneticamente, anche se l’ultimazione dei lavori era prevista  entro luglio 2011. Intanto,la gente continua a viaggiare su una provinciale piena di irregolarità ed incrinature (vedi foto). Quel che è peggio, quando piove, l’ingresso di Venosa è un fiume in piena (vedi foto). In questo periodo l’erba alta, che cresce a dismisura ai bordi della strada, toglie la visuale agli automobilisti (vedi foto).

Lorenzo Zolfo