CONDIVIDI

Venosa,2012-10-02 – Anche quest’anno torna Aglianica Wine Festival (giunta alla XIV edizione) a Venosa il 5-6-7 ottobre 2012, una grande occasione per fare marketing territoriale, per dare un segnale forte di ripresa dell’economia del territorio che passa attraverso il turismo e l’eno-gastronomia, un momento di incontro e confronto tra le realtà imprenditoriali “abili e capaci” che creano ricchezza, sviluppo e occupazione, il tutto armonizzato da tante degustazioni, spettacoli di grande fascino attrattivo, momenti di grande divertimento e spensieratezza ma anche di approfondimento sociale e culturale.

”Per i gastronauti-riferisce il presidente di Aglianica, Donato Rondinella- più esigenti verranno organizzati percorsi di educazione al gusto dei nostri prodotti di eccellenza e degustazioni guidate dedicate all’Aglianico e agli altri grandi vini della Basilicata e del resto d’Italia; le famiglie che intenderanno trascorrere qualche momento di piacevolezza sarà possibile visitare il mercatino e sostare in un area ristoro dove godersi gli spettacoli in un’atmosfera di alta convivialità; ad Aglianica come sempre tante occasioni di “divertimento consapevole” senza dover necessariamente abusare di alcool.

Grande novità di quest’anno sarà la “corsa delle botti”. Una gara emozionante e dalla grande spettacolarità che vedrà gareggiare gli atleti delle città del vino della Basilicata per le strade di Venosa spingendo a mano le piccole botti (barrique) che hanno conservato al loro interno il nostro prelibato nettare. Tale evento sarà solo un’ anteprima dimostrativa che porterà l’anno prossimo alla partecipazione nel campionato nazionale del “Palio delle botti delle città del vino”..

La manifestazione meravigliosamente contenuta nella splendida cornice del Castello del Balzo a Venosa durerà 3 giorni dal 5 al 7 Ottobre. Ideata dall’Ass.ne Culturale Aglianica di Rionero in Vulture che ne curerà l’organizzazione per conto dell’Amministrazione Comunale di Venosa e dall’APT di Basilicata. Sarà una “Aglianica Gustosa” che come sempre non mancherà di lasciare in ogni cuore un ricordo lieto e profondo.  Ecco il programma dettagliato dei 3 giorni:

Venerdì 5 Ottobre 2012

Ore 18:00 Inaugurazione: apertura stand espositivi/ mostre/ animazione.

DegustArte: collettiva di artigianato artistico sotto i portici di piazza Castello a cura delle Associazioni Centro storico e Accademia dei Rinascenti.

Radio Vulcanica: una programmazione musicale con i dj set di VARIV e la voce-speaker di FRANCESCA ROMANO in linea con lo stile e la qualità del suo festival. Un percorso sonoro che si snoda, con ascolti e commenti, attraverso grandissimi artisti internazionali fino ad arrivare ai grandi jazzisti italiani.

Ore 18:30 Apertura Enoteche (loggiato)

  • Enoteca dell’Aglianico del Vulture DOCG
  • Enoteca Mondo Aglianico: Taurasi DOCG e Taburno DOCG
  • Enoteca Matera DOC
  • Enoteca regione ospite: Piemonte

Apertura “Birreria Aglianica” birre artigianali di qualità a cura di Slow Food e Azienda Serro Croce – (cortile grande).

Apertura “Go Wine Bar” con “Moscato sotto le stelle”: 100 etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino – (cortile grande).

Ore 19:00 Il mercatino di Aglianica”, (cortile grande); spazio degustazione dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano, gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra

Ore 20:30 “I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Aglianico del Vulture il gusto del sud” dedicato all’Aglianico del Vulture e alle altre DOC della Basilicata a cura di ONAV.

Sala Unesco (B) : “Buono…non lo conoscevo!” una selezione di 4 vini autoctoni di diverse regioni italiane, da scoprire e apprezzare a cura di Go Wine

Ore 22:30 Radio Vulcanica

Ore 24:00 Chiusura

 

Sabato 6 ottobre

Ore 18:00 Inaugurazione: apertura stand espositivi/ mostre/ animazione.

DegustArte: collettiva di artigianato artistico sotto i portici di piazza Castello a cura delle Associazioni Centro storico e Accademia dei Rinascenti.

Radio Vulcanica: una programmazione musicale con i dj set di VARIV e la voce-speaker di FRANCESCA ROMANO in linea con lo stile e la qualità del suo festival. Un percorso sonoro che si snoda, con ascolti e commenti, attraverso grandissimi artisti internazionali fino ad arrivare ai grandi jazzisti italiani.

Ore 18:30 Apertura Enoteche (loggiato)

Apertura “Birreria Aglianica” birre artigianali di qualità a cura di Slow Food e azienda Serro Croce – (cortile grande).

Apertura “Go Wine Bar” con “Moscato sotto le stelle”: 100 etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino – (cortile grande).

Convegno – Sala del Trono: Il Vino in Basilicata: dinamiche evolutive del comparto tra qualità e mercato.

Coordina: Pasquale Porcelli – Wine Surf

Con: Filippo Corbo – Regione Basilicata, Maria Assunta D’Oronzio – INEA

Interventi: Teodoro Palermo – Consorzio di Tutela Aglianico del Vulture, Gerardo Giuratrabbocchetti – PIF Aglianico del Vulture, Andrea Lonardi – Gruppo Italiano Vini, Paride Leone – Azienda Terra dei Re

Le aziende dell’Aglianico

Conclusioni: Rosa Mastrosimone – Assessore Agricoltura Regione Basilicata

Ore 19:00 Il mercatino di Aglianica”, (cortile grande); spazio degustazione dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano, gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra.

La piazza dei sapori”, (piazza Gesualdo da Venosa), spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette d’altri tempi accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l’aglianico.

“I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Mondo Aglianico e formaggi d’altura” interessante confronto fra le migliori espressioni territoriali di questo formidabile vitigno cura di Slow Food – condotte Vulture, Taurasi, Taburno

Sala Unesco (B) : “Buono…non lo conoscevo!” una selezione di 4 vini rossi autoctoni di diverse regioni italiane, da scoprire e apprezzare a cura di Go Wine

Sala del Trono: “Spirito diVino”: Una breve ed intensa lezione di analisi sensoriale dedicata a tre importanti Grappe d’Italia a cura di CentoperCento e Slow Food Vulture

Ore 20:30 “I Laboratori”

Sala Unesco (B) : “Buono…non lo conoscevo!” una selezione di vini rossi autoctoni di diverse regioni italiane, da scoprire e apprezzare a cura di Go Wine

Ore 21:30 “I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Mondo Aglianico e formaggi d’altura” interessante confronto fra le migliori espressioni territoriali di questo formidabile vitigno cura di Slow Food – condotte Vulture, Taurasi, Taburno

Sala Unesco (B) : “Buono…non lo conoscevo!” una selezione di 4 vini bianchi autoctoni di diverse regioni italiane, da scoprire e apprezzare a cura di Go Wine

Sala del Trono: “Spirito diVino & sigaro”: dedicato alle grappe e al loro abbinamento con il sigaro toscano; a cura di CentoperCento, Slow Food Vulture e con la partecipazione di Enzo Scivetti.

Ore 22:30 Radio Vulcanica presenta DONATO PITOIA TRIO e dell’ARKESTRA LAB QUARTET, giovani formazioni musicali che spaziano tra il jazz e la sperimentazione.

Ore 24:00 Chiusura

 

Domenica 7 ottobre 2012

Ore 10:00 La “corsa delle botti”. Una gara emozionante e dalla grande spettacolarità che vedrà gareggiare gli atleti delle città del vino della Basilicata per le strade di Venosa spingendo a mano le piccole botti (barrique) che hanno conservato al loro interno il nostro prelibato nettare.

Ore 11:00: apertura stand espositivi/ mostre/ animazione.

DegustArte: collettiva di artigianato artistico sotto i portici di piazza Castello a cura delle Associazioni Centro storico e Accademia dei Rinascenti.

Radio Vulcanica: una programmazione musicale con i dj set di VARIV e la voce-speaker di FRANCESCA ROMANO in linea con lo stile e la qualità del suo festival. Un percorso sonoro che si snoda, con ascolti e commenti, attraverso grandissimi artisti internazionali fino ad arrivare ai grandi jazzisti italiani.

Letture tratte da l’ “HISTORIE DU SULDAT” di Igor Stravinskij; a cura di Radio Vulcanica.

Ore 12:00 Apertura Enoteche (loggiato).

“Il mercatino di Aglianica”, (cortile grande); spazio degustazione dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano, gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra

“La piazza dei sapori”, (piazza Gesualdo da Venosa), spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette d’altri tempi accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l’aglianico.

Ore 18:30 Apertura “Birreria Aglianica” birre artigianali di qualità a cura di Slow Food e azienda Serro Croce – (cortile grande)

Apertura “Go Wine Bar” con “Moscato sotto le stelle”: 100 etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino – (cortile grande)

Ore 19:00 “I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Aglianico del Vulture il gusto del sud” dedicato all’Aglianico nelle sue diverse declinazioni (giovane, maturo, bianco, rosato, spumante, ecc) a cura dell’ ONAV

Sala Unesco (B): “Emozione birra”dedicato alla birra artigianale di qualità a cura di Slow Food e con Vito Pagnotta (Serro Croce)

Sala del Trono: “Spirito diVino”: Una breve ed intensa lezione di analisi sensoriale dedicata a tre importanti Grappe d’Italia a cura di CentoperCento e Slow Food Vulture

Ore 20:30 “I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Aglianico del Vulture & Co.” dedicato all’Aglianico del Vulture e alle altre DOC della Basilicata ( Matera, Terre dell’Alta Val d’Agri, Grottino di Roccanova); a cura dell’ ONAV

Sala Unesco (B): “Emozione birra”dedicato alla birra artigianale di qualità a cura di Slow Food e con Vito Pagnotta (Serro Croce)

Ore 21:30 “I Laboratori”

Sala Affreschi (A): “Aglianico del Vulture e le sue terre.” dedicato all’Aglianico del Vulture di zone e altitudini diverse a cura dell’ ONAV

Sala Unesco (B): “Emozione birra”dedicato alla birra artigianale di qualità a cura di Slow Food e con Vito Pagnotta (Serro Croce)

Sala del Trono: “Spirito diVino & sigaro”dedicato alle grappe e al loro abbinamento con il sigaro toscano; a cura di CentoperCento, Slow Food Vulture e con la partecipazione di Enzo Scivetti.

Loggiato:

Aglianica Coktail” il saluto di Aglianica a tutti i suoi visitatori con un’originale interpretazione di questo impareggiabile vino nel mondo degli aperitivi.

Ore 22:30 Radio Vulcanica presenta DONATO PITOIA TRIO e ARKESTRA LAB QUARTET, giovani formazioni musicali che spaziano tra il jazz e la sperimentazione.

Il repertorio presenta brani del celebre chitarrista John Scofield, alcuni standard jazz tradizionali, il blues, la libera improvvisazione estemporanea.

La domenica mattina sarà dedicata all’ascolto e alla lettura dell’ “HISTORIE DU SULDAT” di Igor Stravinskij.

Ore 24:00 Chiusura.

Le vie del centro storico di Venosa si mostreranno in tutto il loro splendore, illuminate a giorno da fiaccole e con l’apertura straordinaria dei negozi con orario continuato fino a mezzanotte. A tutti i visitatori della manifestazione saranno offerti buoni sconto e la domenica gli associati offriranno all’interno dei propri negozi un aperitivo a chi mostrerà il biglietto d’ingresso di Aglianica.

Lorenzo Zolfo

La foto riprende un momento della passata edizione.