CONDIVIDI

Venosa locandina evento del 22 giugnoVenosa, 2013-06-20 – Il convegno-dibattito “La povertà dell’Oro Nero. La Lucania e le promesse di ricchezza” – che si terrà il 22 giugno 2013, alle ore 17.30, presso l’Auditorium dell’I.I.S.S. E. Battagliani – ha lo scopo, attraverso la testimonianza dei relatori, di portare nella zona del Vulture la negativa esperienza della Val D’Agri in merito alle ventennali trivellazioni petrolifere. Una preziosa opportunità di confronto e di conoscenza per capire insieme quelli che sono gli effetti del petrolio sul nostro territorio e sulla nostra vita. Inoltre, nell’affrontare l’ampio tema del monitoraggio ambientale, si focalizzerà l’attenzione anche sul negativo operato dell’inceneritore Fenice. Evento promosso dall’associazione di volontariato FUTURA. Nasce a Venosa, nell’aprile del 2013, dall’idea di un gruppo di ragazzi. La presidente, Marialaura Garripoli spiega le ragioni di associazione: “Facciamo nostre la volontà di Cittadinanza Attiva e Sostenibile unita ai principi della Nonviolenza, ispirandoci alla filosofia del Mahatma Gandhi: “Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false che non vengono trasformati in azioni.

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. L’associazione si dichiara apolitica, apartitica e non ha finalità di lucro e si impegna, in tutte le attività promosse, al rispetto e all’attuazione delle seguenti finalità: Uguaglianza sociale, rispetto dell’Altro ed ecologia umana; centralità della Persona e Centralità del Territorio; Compartecipazione e Cooperazione dei e tra Cittadini; Sostenibilità a lungo termine ed evoluzione della Comunità e del Territorio; Centralità del bene comune; Prevenzione ed assistenza ai problemi socio-culturali e territoriali;Miglioramento dei servizi a disposizione dei Cittadini; Sensibilizzazione ed interventi volti al Rispetto dell’Ambiente e degli Animali.

Con l’intento di: Promuovere ed avere un impatto sociale positivo, promuovere la coesione sociale e favorire l’accesso ad ogni forma di Cultura e Cittadinanza Attiva; Attivare ed incrementare le capacità di relazione e di interazione tra Cittadini e soggetti terzi attraverso la costruzione di reti territoriali e reti on-line; Ricercare forme di progettazione, distribuzione e fruizione della Cultura. L’associazione si impegna ad essere sostenibile nel tempo a livello sociale, affinché l’unione e la coesione dei Cittadini si mantenga attiva ed efficiente nel lungo periodo.

Gli scopi perseguiti in cooperazione con altre associazioni sono: Esercitare e promuovere iniziative nell’interesse della/e Comunità;Collaborare al riconoscimento dei problemi della/e Comunità e alla loro possibile ed eventuale risoluzione; Promuovere e favorire scambi di informazione di interesse comune tra le Comunità; Cooperiamo, infatti, in stretto contatto con il Comitato Diritto alla Salute di Lavello; il movimento civico del Vulture-Melfese-Alto Bradano “Vulture in Movimento” ed il gruppo “RappORTIamoci” di Rionero”.

Lorenzo Zolfo