CONDIVIDI
enosa Essedisport Venosa edizione 2013-2014
enosa Essedisport Venosa edizione 2013-2014

Venosa, 2013-11-12 – Carattere,determinazione,forza,cinismo. Questi sono stati gli ingredienti fondamentali che hanno portato al 1^ successo casalingo la formazione dell’Essedisport di mister Dichirico. Si, proprio mister Dichirico che insieme ai bomber Scoca e Del Cogliano, al portierone Nardulli e all’evergreen Crudele, sono stati gli assenti di lusso di questa quarta giornata di campionato. A farne le spese sono stati i ragazzi del CSI S.Antonio di Tricarico che con il risultato di 8-7 ritornano a casa con una sconfitta non del tutto meritata. Questo a fronte di alcune decisioni arbitrali discutibili ma non decisive. Con l’assenza di Mister Dichirico la squadra è affidata al dirigente e allenatore degli allievi Dinapoli che da subito fa capire alla squadra qual’era il compito da eseguire al meglio. Alle ore 16 presso il Palaessedi a scendere in campo sono il portiere Antonacci (classe 95), l’esperienza difensiva Ferrenti-Rotondo e in attacco l’esperienza di Checa con il ritrovato Mollica.

A disposizione Di Palma, De Musso, Argenti e il giovane Pugliese classe 97’. Bastano 3 minuti e l’Essedisport va in gol con Mollica che ben finalizza una manovra propiziata da Checa. Ma nemmeno il tempo di esultare che gli ospiti passano in vantaggio con Martelli che sfrutta la distrazione della retroguardia Oraziana. Dopo una serie di azioni da una parte e dall’altra sono sempre i padroni di casa a passare in vantaggio al 9° minuto con Ferrenti che con un’azione personale infila il bravissimo portiere avversario Passarella. Ed è proprio Passarella a negare il gol ai padroni di casa con alcuni interventi decisivi. Bisogna arrivare al 20° minuto per assistere al 3^gol dell’Essedi che con una bella triangolazione Rotondo-De Musso , Rotondo porta al doppio vantaggio la sua squadra. Ma forse l’Essedi con capisce che bisogna esultare solo per pochissimi secondi e come accaduto per il 1^ gol gli ospiti ci mettono meno di un minuto per accorciare con un gol di punta di Dionisio che beffa, fino al quel momento, un attento e bravo Antonacci, oggi all’esordio in C1.

Avanti di un gol l’Essedi si porta in avanti con rabbia e al 22^ si ritrova nuovamente in vantaggio con Mollica ma il primo tempo si conclude con il risultato di 4 a 3 per l’Essedi perchè prima del fischio finale sono i ragazzi di Tricarico ad andare a segno con il bomber del campionato Dagnone. Nella ripresa assistiamo ad una partenza diversa per gli ospiti più incisivi e determinati ed infatti assistiamo al gol del pareggio che arriva al 10° minuto con la doppietta personale di Martelli. Passa meno di un minuto e Rotondo è bravo e lesto a rubare una palla giunta in area da un fallo laterale degli ospiti. Nuovo vantaggio Essedisport. Ma come un copione già scritto, al vantaggio dell’Essedi corrisponde subito il pareggio del Tricarico. Questa volta a segnare è Tunsi grazie anche ad una piccola indecisione del portiere Antonacci. Ma al pareggio segue il primo vantaggio della partita per il CSI che va a segno ancora con Dagnone. Stiamo al 19^.Ma a questo punto nei ragazzi dell’Essedi scatta un qualcosa che non si era mai visto quest’anno.

Squadra in 4 a causa dell’espulsione di Mollica. Concentrazione massima e nei 2 minuti di gioco successivi all’espulsione e utili per far entrare il 5^ giocatore, l’Essedi sembrava che giocasse in otto… Passati i 2 minuti viene fatto entrare Argenti che in 2 minuti porta in pareggio la partita con un gran tiro, stiamo al 20^, e subito al 22^ porta nuovamente in vantaggio l’Essedi con un altro grande gol di rabbia. A questo punto all’Essedi serve solo gestire la partita e cercare nuovamente il vantaggio ma così non è perché è capace di fare 2 falli agli avversari e portarli così al tiro libero. Stiamo al 26° minuto. Tiro libero CSI e Dagnone non fallisce. Mancano 4 minuti e il punteggio è di 7 a 7. Negli ultimi 4 minuti succede di tutto. Espulsione di Martelli per il CSI, il quinto fallo subito e tiro libero per l’Essedisport. Sul dischetto va Rotondo che ha il destino della partita sul suo magico sinistro.

Ma il destino è beffardo e Passarella nega la gioia a tutto il Palaessedi neutralizzando con un bella parata il tiro di Rotondo. Partita ormai finita sul risultato di 7 pari? Ancora 2 minuti di gioco, CSI chiusi nella propria area nell’attesa che l’arbitro fischi ma dopo un bel palleggio dei ragazzi di mister Dichirico, in diretta telefonica da Modena per gli ultimi della partita, il palazzetto esplode di gioia al gol di Checa che dopo un batti e ribatti in area scarica uno dei destri più decisivi della sua carriera. L’Essedisport vince con il risultato di 8 a 7. Tre punti importantissimi per il proseguo del campionato anche in virtù degli altri risultati della 4^ giornata. Dopo la gara il consueto terzo tempo che da 5 anni contraddistingue l’ Essedisport. Tutti insieme a condividere un ottima pizza.

ESSEDISPORT: Antonacci-Ferrenti-Mollica-Di Palma-Pugliese-Rotondo-Checa-De Musso. Dirigente ufficiale Dinapoli.

 CSI S.ANTONIO: Passarella-Novellino-Dionisio-Martelli-Evangelista-Toscano-Dagnone-Leone-Caruso-Tomaccio-Tunsi. All. Castelmezzano

Arbitri: Masouri di Potenza e Di Tolve Venosa.

 MARCATORI:: 3’ e 22’ Mollica; 4’,40’ Martelli; 9’ Ferrenti; 20^ e 42’ Rotondo; 21^ Dionisio;  25’, 46’ e 49’ Dagnone; 43’ Tunsi; 50’ e 52’Argenti;63’ Checa.

Lorenzo Zolfo