CONDIVIDI

Venosa – E’ tutto pronto il programma del Certamen Horatianum all’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco”, presieduta dalla prof.ssa Mimma Carlomagno. Si tratta di una gara (dal latino Certamen) di traduzione dal latino, e relativo commento, di un componimento scelto tra le opere del celebre autore latino Quinto Orazio Orazio,originario di Venosa.

Certamen Horatianum passata edizione
Certamen Horatianum passata edizione

“Il Certamen Horatianum, con la sua XXX edizione-riferisce la prof.ssa Lucia Reggente, da qualche anno referente scolastico di questa prova- è diventato ormai maturo ed il più longevo della Regione. Nato nel 1986 da una proposta dei docenti di Lettere Classiche ed inizialmente riservato agli alunni delle scuole della Basilicata, è andato crescendo nel tempo fino a diventare competizione di livello nazionale.

Ha raggiunto un riconoscimento nel 1992 in occasione del Bimillenario Oraziano, grazie al quale la competizione è stata aperta anche ad allievi di altre scuole europee ad indirizzo classico provenienti da tutta Italia e Europa. Dal 2014 il concorso è riservato a delegazioni di studenti iscritti ai Licei Classici d’Italia, a scuole ad indirizzo classico ed artistico di altre nazioni e inoltre ai Licei Scientifici, delle Scienze umane ed Artistici di Italia (indirizzo Arti Figurative). A questa gara partecipano studenti delle classi quarte e quinte i quali, accompagnati dai loro docenti, arrivano in primavera nella città natale di Orazio per cimentarsi nella traduzione o raffigurazione pittorica di alcuni brani del Poeta Venosino. Per la prima volta partecipano alla competizione artistica anche studenti dall’estero, del Portogallo. Un Certamen ormai collaudato e garantito, presieduto dal prof. Paolo Fedeli”.

Prima della prova passata edizione
Prima della prova passata edizione

Da quando il MIUR, con la legge n. 1 dell’11 gennaio 2007, ha introdotto il programma di valorizzazione delle eccellenze, che rientra nell’azione di promozione della cultura del merito e della qualità degli apprendimenti nel sistema scolastico, il Certamen Horatianum è stato riconosciuto competizione di eccellenza nell’ambito disciplinare delle lingue classiche. Grazie a questo riconoscimento il nominativo del 1° classificato della sezione classica del Certamen Horatianum è inserito nell’ Albo Nazionale delle Eccellenze, pubblicato sul sito dell’Istituto nazionale di documentazione per l’innovazione e la ricerca educativa (INDIRE), nella sezione Competizione del MIUR (link IO Merito). Il vincitore riceve sia i premi previsti dal Regolamento interno che quelli stabiliti dal ‘Programma Eccellenze’ e partecipa di diritto alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche, organizzate annualmente dal MIUR, che quest’anno si terranno a Torino dal 10 al 13 maggio. Nel corso degli anni sono stati pubblicati gli Atti del Certamen Horatianum ed ogni edizione è accompagnata da un Quaderno, in cui sono riportate tutte le informazioni relative al bando, al concorso, alle attività culturali, al programma, ai relatori, alla Commissione Tecnico-Scientifica composta da accademici dei Lincei, docenti universitari, docenti di greco, latino ed arte.

Ecco il programma del Certamen 21-24 aprile

GIOVEDI’, 21 aprile

15.00- 20.00: arrivo e sistemazione dei partecipanti in albergo (o famiglie)

VENERDÌ, 22 aprile

Ore 8.00 Riconoscimento candidati

Ore 8.30 Svolgimento della gara di latino e della competizione artistica

Ore 9.00 Angolo della Didattica (Aula Magna)

Il ‘dominio’ della retorica: comunicare l’antico, comunicare il moderno

Prof.ssa Antonia PIVA

Dirigente Scolastico presso il Liceo Statale “Duca degli Abruzzi” – Treviso

Le risorse didattiche della retorica antica

Prof. Giovanni CIPRIANI

Ordinario di Letteratura Latina – Università di Foggia

L’arte della persuasione e della dissuasione: dalla scuola al teatro, dal latino all’italiano

Ore 17.00 Alla scoperta dei luoghi oraziani

Ore 21.00 Simposio ‘oraziano’ (Aula Magna)

Ridestiamo gli Dei … con musica, canto e poesia:

– Platero ed io tratto dall’omonima opera di Ramon Jiménez, premio Nobel per la Letteratura

– Il Liceo “Orazio” in concerto con gli alunni del Liceo Musicale.

SABATO, 23 aprile

Ore 9.00 Convegno di Studi (Aula Magna)

Prof. Massimo OSANNA

Direttore Generale Soprintendenza di Pompei – Ordinario di

Archeologia Classica presso l’Università “Federico II” di Napoli

Pompei: un grande Progetto per la conoscenza, la conservazione, la fruizione

Intermezzo musicale

Prof. Giovanni POLARA

Ordinario di Letteratura Latina presso l’Università “Federico II”di Napoli

Giovanni Pascoli tra Virgilio ed Orazio

Ore 13.00 Visita opzionale della città di Matera

Ore 15.00 Alla scoperta dei luoghi oraziani

Ore 21.30 Venosa fra arte e cultura

Animazione centro storico

DOMENICA, 24 aprile

Ore 9.00 Cerimonia di premiazione (Aula Magna)

Riflessione sui versi oraziani oggetto del Certamen 2016

Relatore: Prof. Paolo FEDELI – Accademico dei Lincei

Saluto della Dirigente Scolastica I.I.S.S. ‘Q. Orazio Flacco’ – Venosa

Prof.ssa Mimma CARLOMAGNO

Intervento autorità

Ore 11.30 Chiusura dei lavori e partenza dei partecipanti.