CONDIVIDI
Venosa Boreano centro immigrati
Venosa Boreano centro immigrati

Venosa, 2013-08-25 – Da qualche giorno è ormai entrata nel vivo la raccolta del pomodoro da industria nel Nord della Basilicata, in particolare nei Comuni di Lavello, Palazzo San Gervasio, Venosa.Come accade ormai da vent’anni, centinaia di braccianti, originari soprattutto dell’Africa occidentale, del Burkina Faso, sono arrivati nelle campagne di questi Comuni, per lavorare nella raccolta. Abitano in condizioni drammatiche nei casolari abbandonati, senza luce, acqua e servizi igienici; lavorano con la mediazione di caporali, sono pagati a cottimo, spesso senza contratti di lavoro.

Raccolgono pomodori. Ma questo si sa da anni. Nell’estate 2013, alcune associazioni hanno deciso di lavorare con loro, organizzando a Boreano (Venosa), in maniera volontaria e gratuita, una scuola di italiano, assistenza legale, corso di rugby, una officina di riparazione di biciclette autogestita e altre attività. È importante andare a conoscere le drammatiche condizioni in cui questi lavoratori vivono. Così fanno alcune associazioni del territorio in maniera volontaria e gratuita:Accademia dei Rinascenti di Venosa,osservatorio Migranti Basilicata,Rete Campagne in lotta, “Il Dubbio” Venosa, “Il Tarlo” Venosa,Assud Rugby Division (Lavello),Centro di documentazione “Michele Mancino” Palazzo San Gervasio, centro di documentazione “La Sciopero di Rocco Girasole” Venosa. Il tutto sotto il controllo della Caritas diocesana, diretta dal dott. Giuseppe Grieco. Ma è anche importante far sì che essi possano uscire dal ghetto. E Domenica 25 agosto queste associazioni hanno organizzato la

seconda edizione di “FUORI DAL GHETTO”, una festa a Venosa, in Piazza Castello. Una festa per rompere l’isolamento dei braccianti africani di Boreano, per consentire loro una presa di parola diretta. Una festa che, anche quest’anno, è una tappa dell’Antischiavitour, il tour del cantante francese Sandro Joyeux. Il programma della serata prevede: 19:00 – Dibattiti ed interventi diretti dei lavoratori migranti delle campagne di Boreano e Palazzo S.Gervasio. Presentazione progetto “Recuperiamo Boreano”. Proiezioni video. Dalle 21:00 – Cena afro-lucana di sostegno, mercatino dei “pomodori solidali”. Dalle 21:30 – Concerti: – SHOT (rap-hip hop): – Danilo Vignola (folk), – Enzo Briscese (rock), – Avast (rock-folk-canzoni), Sandro Joyeux (afro-reggae).

Lorenzo Zolfo