CONDIVIDI
Venosa motoraduno Il Boom Trike del moto club di Maratea
Venosa motoraduno Il Boom Trike del moto club di Maratea

Venosa, 2013-06-18 – ll moto club Venusia Bikers, in collaborazione con la F:M.I. (federazione motociclistica italiana) ha organizzato il 1° motoraduno valido come 3^ prova del campionato regionale Turismo che si svolto in uno dei borghi più belli d’Italia e città natale del sommo poeta latino Quinto Orazio Flacco. L’arrivo di oltre 300 moto in un’area attrezzata, il parco oraziano di via Appia, nei pressi del campo di calcio, “M.Lorusso”, non ha messo in difficoltà gli organizzatori, coadiuvati dalla protezione civile. Abbastanza ricco il programma: alle ore 9 arrivo dei partecipanti e colazione offerta dagli organizzatori, è seguita la benedizione delle moto da parte di don Giuseppe Fano, parroco della parrocchia Sacro Cuore. Uno spettacolo “donne e motori” ha intrattenuto i tanti motociclisti giunti da ogni parte del sud e centro Italia. Sempre in mattinata si è svolta la visita guidata nel centro storico ed ai monumenti simboli di Venosa ( Castello, l’Abbazia della Trinità ed il parco archeologico) a cura dell’associazione turistica “La Quadriga” (brava la presidente Sonia Mollica a fare da Cicerone) Alle ore 12,30 sosta aperitivo in piazza Umberto I offerto da Beige Cafè,Plaza Cafè,New Old Cafè e Mojito (alcuni degli sponsor della manifestazione).

Pranzo convenzionato presso ristorante Fantasy. Nel pomeriggio il programma ha previsto prove abilità (a premi). spettacolo – Lotta nella schiuma (gruppo Pepita). Ore 17 premiazioni. Ore 18 Dj set bj Rocco Time & Raf Boccone. Tra le tante moto giunte, spettacolari sono state la moto gialla di Gino Raimondo, presidente del moto club “Ifocei” di Ascea (Sa) presente con una Trike Gold Wing dal costo di 25 mila euro+25 mila euro di modifiche effettuate con un motore ad estrazione Porsche e con 370 mila km fatti e la moto nera del sig. Antonio De Filippo, presidente del moto club “Il Redentore” di Maratea, presente con un Boom Trike. Presente anche la figlia, Antonietta campionessa nazionale conduttrice 2012, che nonostante abbia un figlio di solo 3 mesi, Antony Lentini, portato con sè a Venosa, non ha voluto mancare a questo appuntamento sportivo.

Dalla Puglia folta presenza da Molfetta e Giovinazzo. Si è notata la presenza anche una coppia di Ascoli Piceno (Marche) Ester Angelozzi e Bruno D’Angelo presenti con una moto Custom hanno apprezzato questo raduno ed i siti di interesse storico della cittadina di Venosa: “ partecipiamo a ben 20 motoraduni all’anno, dalla Sicilia alla Puglia. Quest’anno parteciperanno al motoraduno di Parigi, ma il nostro sogno è partecipare al motoraduno di Capo Nord, la meta ambita da tutti i motociclisti. Questi motoraduni servono a creare uno spirito di fratellanza e di condivisione, tra appassionati di moto di tutte le regioni ed abbattere le barriere, il malcostume ed i pregiudizi. Si acquisiscono emozioni e sensazioni che rimangono. Ringrazio gli organizzatori per l’ottima accoglienza avuta ed in particolare Gianpiero e Francesca”.

Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono un momento della benedizione, la moto Trike Gold Wing del moto club di Ascea e Boom trike di Maratea, la coppia di Ascoli Piceno e la campionessa italiana Motoraduno 2012, Antonietta De Filippo di Maratea.