CONDIVIDI
Borana Lushaj Strati con Donato Mazzeo e Emilio D'Andrea

Si chiama Borana Lushaj Strati, originaria della capitale dell’Albania dove si è laureata in Lingue e Letterature Straniere (Inglese, Francese, Italiana) vive ed a opera in Olanda , ricercatrice presso l’Università di LEIDEN . Sta effettuando una ricerca glottologica e grammaticale sull’influsso dei dialetti border-line nelle comunità etnico-linguistiche meridionali (Basilicata, Puglia, Campania, Molise) e dello stadio di contaminazione , dall’italiano e gli slang giovanili sull’idioma di Skanderbeg, nelle cinquanta e passa comunità alloglotte dell’Italia meridionale. Ha pure studiato i testi di Eric HAMP , linguista .U.S.A. ed in sintonia con l’Università della Calabria . 
Da ieri nel Vulture , a Barile -dopo avere visitato il centro storico , con una guida d’eccezione il Collega Giornalista e saggista Emilio D’Andrea , già Consigliere della Regione Basilicata – è stata accolta a Palazzo Frusci (sede PRO LOCO Barile) dal Presidente del sodalizio a tutela del “Genius Loci” del territorio, Daniele BRACUTO, dal Consigliere d’Amministrazione Michele Malanga e dal Segretario Prof. Donato M. Mazzeo.
La ricerca scientifica con interviste e fotografie dei luoghi e delle comunità interessate , si sposta domani a Foggia , sede dello Sportello Linguistico Provinciale Arbereshe e poi ai comuni di Chieuti, Casalvecchio , San Marzano di San Giuseppe, Per poi concludersi nell’oasi albanofona della Campania , Greci, ospite gradita del sindaco prof. Bartolo Zoccano .