CONDIVIDI

Dopo il successo delle due precedenti opere teatrali “De Rada e Milosao”, dedicata al vate della letteratura albanese Girolamo De Rada, e “Rrënjat e Arbërisë” (Le radici dell’Arberia) concentrata essenzialmente sulle origini e sul valore etnico-storico della minoranza albanese in Italia, rappresentate in tutte le comunità albanofone, in diverse località italiane e nelle aree albanofone dei Balcani, per la quale opera l’autore ha ricevuto il prestigioso Premio Mediterraneo 2009, ecco il nuovo recital del poeta cantautore Pino Cacozza dal titolo

Udhëtimet e Arbërisë

I percorsi dell’Arberia

Il Recital che si compone di 21 momenti, con testi cantati o recitati su sfondo musicale, è un percorso attraverso la cultura arbëreshe.

Si tratta di un’opera teatrale di 75 minuti realizzabile sia in ambienti chiusi che in spazi esterni, piazzette o gjitonie, debitamente organizzati in “teatro all’aperto”.

L’artista, protagonista unico, erede del filone impegnato della canzone/teatro del grande interprete Giorgio Gaber, racconta i percorsi più significativi del mondo italo-albanese.

Utilizzando pochi, ma significativi strumenti scenici, con un susseguirsi di monologhi, dialoghi e canzoni, alternando momenti seri, ironici, satirici, passionali ed emozionali, l’attore spiega gli eventi, illustra le difficoltà di integrazione, i problemi dell’esistenza, gli ostacoli d’una globalizzazione imperante, cerca proposte dagli incontri con le figure fondamentali del ‘900 italo-albanese, si àncora nella speranza d’una sopravvivenza derivante dalla cultura del confronto e della contaminazione positiva, ripercorre in definitiva le tappe salienti che hanno permesso agli “arbëreshë” di inserirsi a pieno titolo nella Storia d’Italia, contribuendo alla sua nascita, alla sua formazione e al suo sviluppo.

 Calendario rappresentazioni  clicca qui

www.arbitalia.it | www.pinocacozza.it