CONDIVIDI

Matera – L’Olimpia Bawer Matera va oltre il suo costante lavoro nelle scuole, nel sociale e sul territorio. Per la sfida contro Montegranaro, prevista per giovedì sera, con inizio alle ore 21, le porte del PalaSassi si apriranno gratuitamente a tutti gli studenti.

La società biancazzurra, con i suoi massimi dirigenti, è andata incontro alle esigenze dei più giovani proponendo alla Consulta Provinciale Studentesca e alla sua presidentessa, Arianna Antezza, una giornata particolare per tutti i ragazzi delle scuole materane.

Ma non solo. La società biancazzurra continua a lavorare anche al Progetto Integrazione, in collaborazione con la Cooperativa Auxilium diretta da Carlo Vallone, che sarà presente al PalaSassi con i suoi ospiti, migranti e richiedenti asilo.

Un’altra grande giornata di integrazione, partecipazione, condivisione, collaborazione e divertimento sugli spalti del PalaSassi, nell’ottica di coinvolgere tutto il territorio intorno alle attività della società cestistica.

Dopo aver intrapreso iniziative sia sul campo, che fuori dal campo, con i propri atleti, l’Olimpia si ripropone di ospitare tutti nella propria “casa” il palazzetto nel corso di un match ufficiale importante, fondamentale, accattivante per gli amanti del basket e senza dubbio dall’altissimo valore tecnico, considerando che la sfida è lanciata alla capolista (quasi imbattuta) del girone D di serie B di pallacanestro.

Un’iniziativa fortemente voluta dal Cda dell’Olimpia Matera, dal presidente Pasquale Lorusso, dal vice presidente Rocco L. Sassone e dal consigliere Massimo Checchi, che hanno colto l’occasione per offrire ai loro ospiti quella che si preannuncia come una delle più belle partite della stagione al PalaSassi, contro la capolista Montegranaro.

All’ingresso consentito già gratuitamente (da inizio stagione) agli under 14, infatti, si aggiunge tutta la fascia d’età dei ragazzi che frequentano le Scuole superiori.

Olimpia-StudentiLa dirigenza spera di regalare un’altra giornata di festa e integrazione ai migranti e richiedenti asilo della Cooperativa Auxilium, che con il loro entusiasmo ed il loro calore – e soprattutto il loro ritmo – hanno già riempito il PalaSassi nelle scorse settimane.

Una finalità duplice per l’iniziativa che si biforca e va anche in un’altra direzione, quella dei ragazzi. Infatti, la società spera di avvicinare i giovani e giovanissimi studenti al mondo dello sport e del basket lasciandoli godere gratuitamente di una delle gare più importanti della stagione, senza dubbio ricca di emozioni e giocate da categoria superiore.