CONDIVIDI

FAMIGLIA PICCOLA CHIESAPotenza, 19-06-2015 – Le famiglie lucane avvertono la responsabilità di essere nucleo primario della convivenza umana e sorgenti di virtù essenziali per il bene comune, e vogliono continuare nella costruzione di stabili fondamenta per la crescita sociale ed ecclesiale della nostra Regione, oggi oppressa da problemi gravosi. Per rafforzare questo loro compito, la Conferenza Episcopale di Basilicata, per il tramite della Commissione per il Laicato, della Commissione per la Famiglia, del Servizio di Pastorale Giovanile, della Pastorale del Lavoro e della Caritas regionale, ha promosso una iniziativa di incontro, di riflessione e di festa che impegnerà l’intera giornata di sabato 20 giugno presso l’EFAB – Ente Fiera Basilicata – di Tito Scalo (Pz). Il tema prescelto FAMIGLIA PICCOLA CHIESA: NELLA PRECARIETÀ LA SPERANZA si pone nella scia della XIV Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia (che si terrà dal 4 al 25 ottobre 2015). I relatori principali saranno Franco Miano (già Presidente nazionale di Azione Cattolica) e la moglie Pina De Simone, che hanno già preso parte in qualità di esperti ai lavori preparatori del Sinodo. Non mancheranno poi gli interventi dei Vescovi di Basilicata, guidati dal Presidente della Conferenza Episcopale mons. Agostino Superbo, e le voci dei responsabili delle famiglie e dei leaders dell’associazionismo cattolico lucano.

Sarà questa l’occasione per lanciare un messaggio di fiducia e di speranza ad una regione che, come attestano tutti gli indicatori in materia di disoccupazione, disagio sociale e povertà, appare ormai a rischio di disgregazione e di spopolamento, richiamando l’annuncio liberante del Vangelo della famiglia e chiedendo una più larga attenzione da parte della sfera pubblica per la cellula familiare, costitutiva della società, che può diventare un motore di autentico sviluppo sociale.  Le famiglie lucane presenti al raduno di Tito Scalo si sentiranno poi idealmente unite alle centinaia di migliaia di famiglie che da tutt’Italia, nella stessa giornata, convergeranno a Roma, al fine di richiamare alla necessità costituzionalmente fondata di custodire la famiglia come realtà fondata sul matrimonio fra uomo e donna, di non indebolire o alterare il concetto stesso di matrimonio, e di vincere ogni progetto che voglia scippare ai genitori il diritto di educare i loro figli.

Giancarlo Grano a nome del Comitato organizzatore