CONDIVIDI
Scuola dell’Infanzia Bicocca a Melfi
Scuola dell’Infanzia Bicocca a Melfi

Melfi, 2013-11-21 – Una mattinata di festa e di giochi per celebrare la Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e sensibilizzare gli adulti su quanto ancora può essere fatto per migliorare i diritti dei più piccoli allontanando il terribile spettro di soprusi e violenze. Protagonisti i bambini della Scuola dell’Infanzia Bicocca a Melfi che, con la loro spontaneità e la semplicità di cartelloni colorati ispirati alla Convenzione Onu, hanno vissuto così la giornata a loro dedicata. Insieme alla spensieratezza e al divertimento ci sono stati anche momenti di riflessione. Ancora oggi infatti, molti bambini ed adolescenti, sono vittime indifese di violenze e abusi, vengono discriminati ed emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza. Storie di malnutrizione, di diritti violati e leggi non applicate che riguardano anche il nostro Paese dove un bambino su 3 è a rischio povertà. Nella giornata in cui tutto il mondo si è mobilitato con le più svariate iniziative, un monito alla riflessione è stato lanciato dall’Assessore all’Istruzione, Rosa Masi. 

“La Convenzione Onu del 1989 che sancisce nel proprio testo le diverse tipologie di diritti umani ci ha indicato la strada da percorrere e noi come Istituzioni dobbiamo saper garantire un sostanziale miglioramento delle condizioni di vita dei nostri giovani”. “Ma – ha aggiunto l’Assessore Masi – per svolgere al meglio questo importante compito servono l’impegno dell’intera comunità e una costante attenzione e sensibilità da parte di tutti. Soltanto così sarà possibile edificare una nuova società basata su due parole chiave, ovvero la responsabilità e il rispetto”.

Presente all’iniziativa anche la dirigente scolastica, Maria Cirocco. “Quella di oggi – ha commentato la dott.ssa Cirocco – è un’occasione importante per riflettere sul tema della condivisione degli ideali, delle libertà e dei diritti. Non solo quelli di ogni singolo individuo, ma soprattutto delle giovani generazioni che rappresentano il futuro trainante della nostra società”. Determinante per l’organizzazione e la riuscita della giornata è stato il contributo delle maestre Tina D’Urso, Adriana Santamaria, Carmela Venezia, Angela Croce, Pina Pascente e Filomena Lepore che hanno guidato i bambini nella realizzazione di cartelloni e lavoretti a tema.