CONDIVIDI

BARILE. I LAVORI DI MIGLIORAMENTO NELLA SUPERSTRADA POTENZA-MELFI NON HANNO MIGLIORATO IL VIADOTTO PIU’ LUNGO DEL TRACCIATO, LO SCESCIO. LE BARRIERE MOLTO BASSE SONO FUORI NORMA.

Viadotto Scescio con barriere laterali inadeguate
Viadotto Scescio con barriere laterali inadeguate

Barile (PZ), 05-07-2015 – Lo scorso mese di giugno, l’Anas è intervenuta su alcune strade di vitale importanza, come la Potenza-Melfi, migliorando e mettendo in sicurezza la strada con nuove barriere di sicurezza e segnaletica orizzontale. Nessun intervento è stato fatto sul viadotto, Scescio, in prossimità dell’uscita del centro arbereshe di Barile, il più lungo e più alto dell’intero tratto Potenza-Melfi, con i suoi 401 metri ( anzi è stata ridotta la carreggiata con segnaletica di pericolo!). Le barriere sono bassissime e sicuramente non sono a norma. Ci si chiede quali sono i motivi del mancato intervento da parte dell’Anas? Di questa problematica sono state informate anche le forze dell’ordine del Comune di Barile ed alcuni amministratori comunali. Danilo Deoregi, ex amministratore del Comune di Barile riferisce: “Durante il mandato precedente ho personalmente sollecitato sei volte l’Anas che per le prime due volte rispondeva che il tratto era oggetto di intervento, successivamente dichiarava che avrebbe dovuto reperire i fondi necessari!”. Ci auguriamo in una soluzione risposta da parte dell’Anas, altrimenti continueremo a segnalare questo pericolo a cielo aperto!