CONDIVIDI

Un Rionero irriconoscibile, troppo brutto per essere vero, svuotato e abulico in tutti gli effettivi, ha ceduto il passo al Royal Team Lamezia, squadra ordinata e concreta che ha sfruttato il passaggio a vuoto di fine primo tempo della squadra vulturina dal 13′ al 16’mo per chiudere la pratica, su tre ripartenze con palle perse e un calcio piazzato dove la squadra bianconera poteva decisamente fare di meglio.

asd rionero
asd rionero

Nel secondo tempo, le lucane si sono affacciate nella metà campo calabrese con qualche timido tentativo e alcune conclusioni sfortunate. Viggiano ha rischiato anche il tutto per tutto schierando il portiere di movimento ma per le bianconere non era decisamente giornata. A parziale giustificazione della debacle della squadra ospite c’è “sicuramente il fatto di esser tornati in campo dopo un mese di stop forzato.

Questa sosta prolungata – aggiunge Mister Viggiano – non è stata sicuramente il massimo anche perché la mia squadra stava vivendo un buon periodo di forma con due vittorie e il pareggio sul finale con il Siracusa in casa. Difatti domenica abbiamo giocato sotto ritmo scollegate tra i reparti nelle due fasi, segno che mancava la giusta tensione per affrontare la partita. Però devo essere franco: in questa sosta non ho avuto neanche tutti gli effettivi a disposizione e avendo già una rosa di 11 elementi con tre portieri, sinceramente non ci si può allenare in 6-7 persone. A questo va sicuramente ad aggiungersi la presenza di qualche elemento, soprattutto tra le atlete locali, che sta dimostrando poco attaccamento alla causa e devono sicuramente dare di più”.

Domenica per il Rionero arriva subito la prova del nove con il Futsal P 5 di Palermo, squadra costruita per un campionato importante che precede di un punto proprio la squadra vulturina. Da questa interessante sfida si capirà se la sconfitta di Lamezia sia solo un piccolo incidente di percorso o se realmente toccherà preoccuparsi. Intanto arrivano alcuni interessanti segnali sul fronte mercato: forse ci sarà un elemento in entrata tra le fila bianconere. In vista della chiusura del mercato, la società lucana sta lavorando alacremente per assicurarsi almeno una pedina di valore.