CONDIVIDI
stigliano-krav-maga
stigliano-krav-maga

STIGLIANO – Si è svolto lo scorso weekend, nella città di Stigliano, lo Stage interamente dedicato al “Krav Maga”, la disciplina di origini israeliane nata per l’autodifesa personale. Presenti nella due giorni di formazione e aggiornamento, oltre a un numero cospicuo di istruttori provenienti dalla Puglia e dalla Basilicata, anche Giuseppe Palma, Presidente della Federazione Italiana Krav Maga (FIKM), Martin Alvarez, Commissario Tecnico ed ex militare dell’esercito cubano e Francesco Grimaldi, Consigliere Nazionale (FIKM).

L’evento, che si è tenuto presso la scuola “El Diablo Loco” di Francesco Grimaldi, sabato 17 e domenica 18, è stato suddiviso in diverse categorie dirette dall’onnipresente maestro cubano. Alvarez ha mostrato, durante il primo giorno di lavoro, ai partecipanti alcune delle tecniche per difendersi da attacchi a mani nude e da armi da fuoco. La seconda parte dello stage ha previsto l’insegnamento delle basi tecniche e teoriche della disciplina ai nuovi allievi della scuola stiglianese, i quali intraprenderanno il cammino dell’arte israeliana insieme al maestro Grimaldi.

La prima serata si è conclusa con la promozione di tre giovani forze lucane: Vincenzo Tornaquindici e Vincenzo Viggiano di Stigliano e Giovanni Gioia di Accettura, gli allievi dopo 3 anni di lavoro hanno sostenuto l’esame di qualifica davanti alla commissione diventando “allievi istruttori” entrando di diritto nel mondo della federazione.

“La federazione italiana Krav Maga nasce nel 1990, dichiara il Presidente Giuseppe Palma, ho conosciuto questa disciplina nel 1987 quasi per caso, all’epoca mi trovavo in Israele per motivi sportivi e mi sono imbattuto in una palestra dove si stavano svolgendo esercitazioni di Krav Maga, durante il mio soggiorno ho raccolto informazioni e in seguito ho invitato il maestro di questa scuola in Belgio, dove siamo riusciti a svolgere un primo stage.

Altri stage si sono svolti poi in Francia e in Portogallo fino ad arrivare a Roma nel 1989, quello fu uno stage davvero memorabile perché eravamo solo in 4, ma a distanza di 26 anni abbiamo oggi circa 26000 iscritti in tutta Italia con ben 1000 istruttori. Abbiamo portato il Krav Maga in 18 Paesi tra cui Belgio, Spagna, Russia, nei Paesi arabi raggiungendo i circa 11000 istruttori dislocati in tutto il Mondo.

All’inizio il Krav Maga non era ben visto perché veniva etichettato come sport violento, invece no, quello che noi insegniamo è l’autodifesa.” La giornata di domenica è stata, invece, dedicata interamente allo svolgimento di esami da parte di chi aveva già ottenuto in passato la qualifica da istruttore. “Il Krav Maga, ammette Alvarez, è secondo il mio punto di vista una tecnica di lotta nata per fornire un livello più elevato di capacità nell’arte del combattimento corpo a corpo, più efficace rispetto ad altre discipline e ed caratterizzata da una maggiore semplicità.

stigliano-krav-maga
stigliano-krav-maga

Questa passione è nata durante il periodo in cui ero un militare all’interno dell’esercito cubano. Sono sicuro che chiunque inizierà ad avvicinarsi a questa disciplina difficilmente abbandonerà la voglia di imparare nuove tecniche e migliorarsi sempre più.” La federazione italiana Krav Maga prende dunque piede a Stigliano e lo fa con alcune delle sue eccellenze. Il maestro Grimaldi, chiamato in causa ha già posto le prime basi per far sì che anche il Sud possa prendersi una fetta di gloria durante gli avvenimenti sportivi che si terranno ogni mese in giro per l’Italia e anche in Europa.

In cantiere ci sono anche alcune iniziative che verranno svelate pian piano durante il corso che inizierà a partire dal prossimo mese, tra i temi principali spicca su tutti un argomento delicato come l’anti-bullismo, imparare a difendersi in situazioni di pericolo è oggi possibile.