CONDIVIDI

policoro visita assessore alla sanitàPolicoro (MT), 2014-06-20 – Soddisfazione per la visita dell’assessore regionale alla Politiche per la Persona Flavia Franconi all’Ospedale di Policoro. Un incontro con il direttore generale dell’ASM Matera Rocco Maglietta, il direttore sanitario Andrea Sacco, il direttore amministrativo Pietro Quinto, il direttore sanitario P.O.U. Gaetano Annese e amministrativo Rocco Ierone, i primari e il personale molto utile per fare il punto sulla situazione, programmare nuovi interventi ed assumere impegni formali per il potenziamento dell’Ospedale policorese. Un sopralluogo di circa due ore che hanno messo in evidenza gli sforzi che la direzione strategica dell’Asm Matera sta compiendo per ampliare e rendere più fruibile la struttura ospedaliera e metterla in sicurezza. Una lunga e proficua visita con i primari e il personale che opera nella struttura durante la quale l’assessore ha potuto toccare con mano i lavori compiuti come la nuova collocazione del reparto di Ortopedia, Pediatria e gli ampliamenti e ristrutturazione che hanno riguardato il Laboratorio Analisi e la Riabilitazione. Durante la visita, l’assessore Francioni si soffermata presso la sede dell’Utic e Rianimazione e al Pronto Soccorso.

E a chi continua a parlare di depontenziamento dell’ospedale di Policoro? “Altro che depotenziamento” ha tenuto a sottolineare il direttore generale Rocco Maglietta. “La dimostrazione è visibile con l’apertura di nuovi reparti di Ortopedia, Pediatria. Prossimamente tocca alla Cardiologia e Utic, la Rianimazione passa da tre a sei posti letto, la nuova sala gessi ortopedica e ancor prima la Risonanza Magnetica e il Pronto Soccorso. L’ospedale di Policoro con la sua vocazione di polo di emergenza – continua il Direttore Generale Maglietta – e proprio per la sua collocazione, è il punto di riferimento più importante. L’unico ospedale che avrà una crescita esponenziale proprio per i rapporti territoriali sulla Calabria e la Puglia. Con i suoi oltre 500 parti – evidenzia Maglietta – è un ospedale che da sicurezza. E’ un ospedale che funziona. Il problema che abbiamo vissuto per questo ospedale è tecnico: Il blocco delle assunzioni.

Il 30% in meno ha significato tanto per una struttura come questa. Ora però con la nuova legge – conclude Maglietta – gli ospedali possono utilizzare il 100% del turn over. Sia per quanto riguarda gli infermieri che gli oo. ss, avremo da qui a breve un ampliamento di personale che andrà a dare ossigeno ai reparti”. La visita dell’assessore regionale si è conclusa non solo con una stretta di mano tra gli addetti ai lavori ma soprattutto con degenti e utenti che ha incontrato durante il percorso registrando molti apprezzamenti per il lavoro professionale svolto dal personale medico e paramedico. “Certamente vorremmo avere sempre il meglio di tutto – ha tenuto a sottolineare l’assessore regionale alla sanità Franconi -ma è un’utopia. La sanità lucana sta facendo degli sforzi incredibili per migliorare le strutture anche in assenza di fondi da parte del ministero della salute. Facciamo quello possiamo basandoci sulle risorse disponibili. Certo è che da una parte ci sono dei margini di miglioramento ma dobbiamo anche dire che in Lucania ci sono delle strutture che funzionano bene con punti di eccellenza. Un pò di luci e un po’ di ombre, cerchiamo di ridurre le ombre e aumentare le luci”.