CONDIVIDI
Mancanza di cartelli per chi proviene dalla Puglia
Mancanza di cartelli per chi proviene dalla Puglia

Melfi – Nei giorni scorsi, in occasione degli eventi enogastronomici svoltisi nel melfese, in particolar modo a Rapolla e Melfi, con la valorizzazione dei sapori e colori autunnali, come la sagra delle castagne, in tanti sono giunti dalla vicina Puglia per assaporare questi prodotti prelibati della terra lucana.

Tra i tanti pugliese, era presente Luciano Cassatella, impiegato delle FF.SS. in pensione e giudice nazionale di biliardo, che ha segnalato la mancanza di segnaletica, per chi proviene da Canosa, per raggiungere il melfese: “ Venendo da Canosa, dopo 25 km, non vi è alcuna segnalazione stradale in direzione San Nicola di Melfi e Melfi, mentre è ben segnalata, per chi proviene in senso contrario.

Questa mancata oppurtuna segnalazione rischia di creare grossi disagi a chi non è pratico della zona, come noi pugliesi. Questa pluriennale carenza è stata fatta notare più volte da me a diverse autorità della zona, ma con risultati negativi.

Nei giorni scorsi, con tanti amici, siamo stati a Melfi alla sagra della varola, con difficoltà notevoli abbiamo raggiunto la cittadina federiciana.Per rendere comica la situazione, chi proviene da Canosa, dovrebbe superare un incrocio, fermarsi, leggere alcuni cartelli segnaletici, ben leggibili dall’altro senso di marcia,girare e tornare indietro per prendere la giusta direzione per San Nicola di Melfi ed il melfese. Mi auguro che dopo questa segnalazione di disservizio, si faccia qualcosa!”.