CONDIVIDI
San Fele, i gruppi stranieri in una foto alle cascate
San Fele, i gruppi stranieri in una foto alle cascate

San Fele (PZ) – L’Istituto comprensivo di San Fele, scuola secondaria di I grado, nei giorni scorsi ha ospitato le delegazioni dei Paesi coinvolti: Turchia, Grecia, Francia, Romania. , nell’ambito del Progetto ERASMUS + KA 219 PRET A PET, rivolto all’educazione ed alla sensibilizzazione degli alunni alla protezione degli animali e dell’ambiente.

La scuola di San Fele, da sempre sensibile alle tematiche dell’integrazione e dell’ intercultura che avvicina i popoli, ha aderito per la seconda volta ad un progetto di portata europea investendo molto per la realizzazione e gestione delle fasi progettuali. Il primo incontro si è tenuto lo scorso novembre in Turchia a Manisa presso la scuola coordinatrice dell’intero progetto” Ozel Hedef Koleji”.

Dal 30 aprile al 6 maggio si è tenuto il meeting in Italia presso l’Istituto comprensivo di San Fele. Il 1° maggio gli ospiti, alunni e insegnanti stranieri, hanno visitato la città di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e patrimonio UNESCO.

Il secondo giorno nella scuola di San Fele, alla presenza delle autorità civili e militari, dell’intero corpo docente e dei genitori, la Dirigente scolastica prof.ssa Carmelina Gallipoli ha dato avvio alla cerimonia ufficiale di accoglienza e all’inizio delle attività di laboratorio programmate.

Gli alunni stranieri hanno ricevuto ospitalità dalle famiglie di alcuni alunni di San Fele. “Il tema del progetto dal titolo “PRET A PET”, acronimo di “ PROTECT – RESPECT – EDUCATE – PEOPLE & ANIMALS with EMPATHY and TENDERNESS” spiega la prof.ssa Fausta Petruzzelli, coordinatrice del progetto, riguarda la protezione e la salvaguardia degli animali e di tutti gli esseri viventi.

Varie sono state le attività svolte dagli alunni delle varie nazionalità coadiuvati dai docenti in un clima di collaborazione e condivisione: la creazione di una canzone inedita dal titolo “Follow your heart” grazie alla collaborazione dei docenti di musica; la realizzazione del calendario “PRET A PET” con le immagini delle foto di animali, realizzate dagli alunni delle scuole partecipanti, nell’ambito della attività “ Animal Detective photo campaign”; la creazione di Murales sul tema della sensibilizzazione e salvaguardia degli animali”.

Tra le visite effettuate durante il soggiorno italiano molto apprezzata è stata la visita guidata, dalla prof.ssa Pierri Mirella, al Parco dei Falchi “DE ARTE VENANDI” di Melfi dove, gli ospiti oltre a scoprire le caratteristiche di questi affascinanti rapaci hanno potuto assistere a delle dimostrazioni di volo.

“Tutti i progetti di questo tipo costituiscono un arricchimento grazie agli incontri trans-nazionali tra docenti che hanno l’opportunità di confrontarsi e crescere” conclude la prof.ssa Petruzzelli”.