CONDIVIDI

San Fele 11 agosto Cascate concerto del musicista compositore Livio MinafraSan Fele, 2013-08-09 – Le cascate di San Fele U uattenniere” continuano ad essere meta di tanti turisti. L’associazione U “Uattenniere”, presieduta da Michele Sperduto ha predisposto una serie di iniziative per rendere fruibile questo sito ai tanti visitatori. Per il prossimo 11 agosto ha organizzato a partire dalle ore 18 una serata concertistica dal titolo “Piano solo” col compositore e pianista pugliese, Livio Minafra, che proprio nei giorni scorsi è stato ad Atella ad un raduno bandistico esaltando la musica, portatrice di grandi valori e che da pochi mesi collabora con il complesso bandistico atellano, diretto dal M° Pasquale Di Muro. Livio Minafra, figlio del jazzista Pino Minafra, ha al suo attivo un curriculum di tutto rispetto, vincitore dei premi Top Jazz nel 2005, 2008 e 2011. Nasce nel 1982 in terra di Bari da genitori musicisti. Inizia a studiare pianoforte all’età di 10 anni e si diploma nel 2004 al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di bari. Nel 2007 si laurea in Musica Jazz. Nel 2001 entra a far parte del sestetto del padre, il Pino Minafra Sud Ensemble, nel quale figura come pianista e compositore.

Insieme al padre nel 2002, scrive ed esegue musiche su Pinocchio commissionate dalla coreografa americana Karole Armitage. Nel 2003 entra in Canto General, formazione nata per prendere parte a manifestazioni per la pace, politico-sindacili e a favore dell’impegno civile, con cui realizza il CD “Viva la Black”. Collabora inoltre con Evan Parker, oltre che con Emanuele Parrini ed Ernst Rejseger, in un progetto dedicato alla Taranta. Dal 2003 al 2007, come fisarmonicista e compositore, prende parte alla Municipale Balcanica di Terlizzi e realizza nel 2005 il Cd “Foua”.

Nel 2005 viene votato come quarto miglior nuovo talento nazionale nel referendum della rivista italiana “Musica Jazz” e partecipa a Terronia, l’ultimo Cd del Pino Minafra Ensemble. L’anno seguente vince il Premio miglior colonna sonora al festival “Corti e liberi 2006”, a Inveruno (Mi), con il cortometraggio “la via dell’arte” di Pierluigi Ferrandina. Nel 2007 crea insieme al padre la MinAfric Orchestra, con la quale tiene concerti in Italia, Francia e Slovenia.Dopo i riconoscimenti ottenuti con la sua prima incisione discografica per pianoforte solo, “la dolcezza del grido”, nel 2008 presenta al Castello Svevo di Bari il suo “Concerto a colori, per pianoforte impreparato e orchestra”, musiche di Livio Minafra, arrangiamenti di Bruno Tommaso, con l’orchestra sinfonica della Provincia di Bari.

Nel settembre dello stesso anno esce il suo nuovo Cd come pianista, “La fiamma e il cristallo”. Ottiene nel 2009 il premio Top Jazz 2008 come miglior nuovo talento della rivista italiana “Musica Jazz”. Quest’anno a Ravenna festival 20013 ha partecipato, insieme alla banda di Ruvo di Puglia, accompagnando col pianoforte, il Quartetto vocale Faraualla.

Lorenzo Zolfo