CONDIVIDI
San Fele cascate veduta area
San Fele cascate veduta area

San Fele (PZ), 2014-08-17 – Un ferragosto 2014 da record nella cittadina cara a San Giustino de Jacobis, non meno di 1.500 persone hanno visitato le cascate. Turisti provenienti da tutte le parti della Basilicata ed in particolare dalle regioni limitrofe Campania, Puglia, Lazio e Calabria,ma anche da altre regioni del nord,oltre che emigranti rientrati dall’estero  e dal nord  Italia per le vacanze. La bellissima giornata di ferragosto ha consentito a tanti, di assaporare con il bagno alle cascate ,la purezza delle acque sorgive del torrente Bradano.

Soddisfatto il presidente Michele Sperduto dell’associazione “U uattenniere”, che cura la manutenzione delle cascate: “Ancora una volta le cascate di San Fele sono state  una meta desiderata nell’ambito dei luoghi della Basilicata da visitare per tanti cittadini che coniugano la bellezza del luogo con lo scenario unico rappresentato dalle cascate, se consideriamo che dall’inizio dell’anno oltre  15.000 persone hanno visitato le cascate di San Fele.

Questi eventi dimostrano quanto importante e determinante  deve essere l’impegno delle istituzioni a partire dal Comune di San Fele, la Regione Basilicata nel favorire ed  intervenire per  risolvere le ancora tante criticità presenti ed eliminare i disagi per rendere il luogo più accessibile, fruibile, oltre che mettere in  sicurezza i sentieri con l’apertura di nuovi percorsi al fine di consentire ai tanti visitatori  di  ammirare le altre  cascate esistenti che  oggi non è possibile   visitare”. Non sono mancate visite al Santuario di Pierno ( abitato da una quarantina di cittadini, tra questi il Sindaco di San Fele, Donato Sperduto) del XII secolo, che accoglie la statua della Madonna dell’Assunta, meta di migliaia di visitatori. Una festa celebrata anche in America ( Buffalo) ed Australia (Austral a 40 km da Sidney) dai tanti sanfelesi emigrati.