CONDIVIDI

S.DONATO VAL DI COMINO (FR).Nel piccolo, ma accogliente centrodi  San Donato Val di Comino (Frosinone) di poco più di 2000 abitanti, Comune facente parte dell’associazione “Città di San Donato”, presieduta dal ripacandidese, Antonio Lettieri, lo scorso 30 giugno è stato ricordato il 1650° anniversario del martirio di San Donato Vescovo e martire. Alla presenza dei centri facenti parte di questa associazione (Ripacandida con circa 100 persone, la più numerosa; Arezzo, dove sono custodite le spoglie di San Donato (presente con un delegato della cattedrale, don Gianni);Montesano Salentino (Le); Anzi (Pz);Umbriatico,Pagoveiano​ (Av);Guardiagrele (Ch);Celenza sul Trigno (Bn)), l’amministrazione comunale ( in primis il Sindaco Antonellis), la parrocchia ed i tanti volontari del centro del frusinate, a circa 30 km da Cassino,hanno ricordato il santo taumaturgo di Arezzo con una bella festa. Dopo la santa messa presieduta dall’Arcivescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo,Mons. Filippo Iannone (prossimo a diventare rettore della Basilica Lateranense (3^ forza della chiesa di Roma), è seguita la firma del vincolo di fraternità e di comunione fra i popoli tra Sindaco di S.Donato e presidente città di San Donato. In processione la possente statua di San Donato è stata portata sulle spalle da dieci devoti per le strade principali del paese accompagnata dalla banda e da figuranti. Commvente è stato il momento in cui il gruppo di Ripacandida, che seguiva la statua di San Donato, ha eseguito il canto in onore di San Donato “ Sono pellegrino, non risento del cammino, San Donato mio, prega per me…”. E’ seguito un ricco buffet preparato dalla parrocchia e famiglie di questo ospitale paese. Il presidente dell’associazione Città di San Donato, Antonio Lettieri, sul palco allestito nella piazza principale del paese, ha ringraziato gli organizzatori per la riuscita di questo evento, ed in particolare Leone (di S.Donato Val di Comino), Savino (Ripacandida), Brezzi (Arezzo) e Salvo (S.Donato di Ninea (Cs): “San Donato, comune protettore, può rappresentare se ci crediamo fino in fondo,una forma di sviluppo religioso,turistico, culturale, tale da favorire attraverso lo sviluppo di forme imprenditoriali la commercializzazione dei territori e dei loro prodotti”. Attualmente della nostra associazione fanno parte nove centri. Lo statuto dell’ associazione prevede un appuntamento annuale (festa delle città di San Donato) al quale tutti i Comuni aderenti si impegnano a partecipare  con le loro comunità e quest’anno, il giorno  11 agosto si terrà a Montesano Salentino. La visita del gruppo di Ripacandida (accompagnati, oltre dal presidente delle città di San Donato, A. Lettieri, anche dal Sindaco Giuseppe Annunziata e dal parroco don Francesco, si è conclusa con la visita nel bellissimo ed attraente Santuario dell’Addolorata di Castelpetroso (Isernia).

Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono un momento della processione ed il gruppo di Ripacandida in una foto di gruppo davanti il santuario dell’Addolorata di Castelpetroso.