CONDIVIDI

crocifisso romaPotenza, 22-05-2015 –  Lo stupore di Papa Francesco e dei 100.000 di San Pietro per il Crocefisso di palloncini più grande del mondo. Durante l’Udienza Generale di Papa Francesco ha fatto la sua apparizione in Piazza San Pietro il Crocefisso di palloncini colorati più grande del mondo che ha destato la meraviglia dei 10000 presenti, attratti dal simbolo più importante e diffuso della cristianità. Questa la testimonianza di Gerardo Cripezzi, presidente della Pro Loco di Ripacandida che dal sagrato, a pochi metri dal Pontefice ha potuto osservarne attentamente lo sguardo: “E’ stata una giornata indimenticabile vedere questo crocifisso davanti al Papa che guardava con stupore…” Il Crocefisso, ideato da Tomangelo Cappelli, è stato realizzato da Emanuela Larocca con Giacinto Briamonte e Salvatore De Stefano, alto 20 metri, con 300 palloncini dei colori dell’Arcobaleno sorretti da 6 ‘mongolfiere’ bianche con la scritta “VIVI una VITA che VALE’ che è il titolo del programma umanitario della Regione Basilicata, che promuove stili di vita eticosostenibili attraverso la valorizzazione del Patrimonio Culturale e Spirituale.

Migliaia gli scatti fotografici dei fedeli presenti provenienti da tutti i continenti che, sicuramente postati sui social network, hanno fatto fare in pochi minuti il giro del mondo al Crocefisso che è stato ‘inquadrato’ anche nei servizi televisivi delle principali testate nazionali. L’obiettivo dell’iniziativa è quella di riscoprire attraverso il Segno della Croce il valore simbolico della Preghiera Consapevole, intesa come ogni atto compiuto con amore che diventa una solenne teofania per rivelare l’essenza divina della Vita, permettendo a tutti di farne l’Opera d’Arte più grande.

Erano in piazza San Pietro, con il loro grande entusiasmo, alunni e docenti delle scuole vincitrici del Concorso relativo ai Lab. Emozionali ‘Vivi una Vita che Vale’ promossi dall’Ufficio regionale Sistemi Culturali e Turistici: IIS Morra di Matera, IIS Righetti di Melfi, IIS Battaglini di Venosa, IC di Albano di Lucania, IC di Genzano di Lucania, IC G. Pascoli di Matera, IC A. Busciolano e IC D. Savio di Potenza, IC di Barile e IC Settembrini di Nova Siri.