CONDIVIDI

legaambPotenza – Prende il via la nuova edizione di “Volontari naturalmente in Rete 2’’, coordinato dal Servizio Vigilanza Ambientale Legambiente Potenza e da un Comitato di Coordinamento. In linea con il precedente progetto, nasce dall’esigenza di accrescere l’impatto sociale sul territorio delle organizzazioni aderenti alla rete, promuovendo la tutela del territorio e la salvaguardia della biodiversità, arricchendosi delle esperienze dei Circoli Legambiente di Potenza, Avigliano e Pisticci in tema di tutela e valorizzazione dei territori. Obiettivi principali del progetto sono la valorizzazione del territorio, il rispetto delle risorse naturali e la promozione alla cultura della legalità in campo ambientale. Di notevole interesse anche le tematiche inerenti la salvaguardia dei “beni comuni’’ per la conservazione della biodiversità e delle risorse naturali operando sempre nell’ottica dello “Sviluppo Sostenibile’’ attraverso la cultura del senso civico e istituendo un Osservatorio della Biodiversità che, con attività di studio e di monitoraggio delle specie animali e vegetali, contribuirà alla stesura di due dossier sulla conoscenza del patrimonio naturalistico lucano al fine di salvaguardarne la sua biodiversità. Parte attiva del progetto saranno le Sentinelle della Biodiversità, venti volontari per la vigilanza ambientale coinvolti in azioni formative specifiche inerenti la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico.

“Volontari Naturalmente in Rete 2” coinvolgerà in maniera diretta i cittadini e i volontari nelle campagne di monitoraggio e nelle azioni di tutela e parte importante sarà a tal proposito la gestione, la comunicazione il coordinamento e il costante monitoraggio. Le azioni saranno affidate a figure professionali impiegate nel migliorare la strategia comunicativa. I partner aderenti al progetto sono il Servizio di Vigilanza Ambientale Legambiente Potenza nonché soggetto proponente, il Circolo Legambiente Val d’Agri e il Circolo Legambiente “Ken Saro Wiwa” di Potenza quest’ultimi entrambi indicanti la ”Mappa della Primavera”, la quale ha come obiettivo l’ottenimento di informazioni utili inerenti le variazioni delle condizioni climatiche attraverso il monitoraggio delle fioriture di alcune specie vegetali caratteristiche del paesaggio italiano e la “Festa dell’Albero” storica campagna della Legambiente in cui giovani alberi vengono piantati al fine di rendere le città più verdi e vivibili sottraendole al degrado e alla cementificazione. Il Circolo Legambiente di Montalbano propone invece il progetto “Sentiero dei frutti ritrovati”, il Circolo Legambiente di Pisticci presenta “Le Mappature del sistema dunale” e il Circolo Legambiente di Avigliano si fa promotore dell’iniziativa “Alla scoperta delle siepi, nascondigli di biodiversità”.

Le giornate di mobilitazione nazionale ed internazionale organizzate nella nuova edizione di “Volontari in Rete 2” saranno le seguenti: la Giornata della Terra che si terrà il 22 aprile istituita per sottolineare la necessità di conservazione delle risorse del nostro Pianeta e il diritto per ogni individuo di vivere in un ambiente sano. La Giornata Mondiale della Biodiversità, il 22 maggio, che ha richiamato e richiamerà l’importanza di tutelare la straordinaria ricchezza costituita da tutte le specie viventi sulla Terra. La Carovana degli Appennini, la Giornata Mondiale della Natura (marzo), la Giornata Mondiale delle Zone Umide tenutasi il 2 febbraio, la Giornata Mondiale dell’Ambiente che avrà luogo il 5 giugno e che ogni anno predilige una tematica diversa ma con il medesimo filo conduttore: la tutela dell’ambiente. E non mancherà il classico appuntamento con Puliamo il Mondo, Spiagge e Fondali Puliti. Puliamo il Mondo, nato nel lontano 1993 a cura di Legambiente è la più grande campagna di volontariato in grado di coinvolgere cittadini di tutte le età legati alla propria nazione e preoccupati di non volerla vedere degradata.