CONDIVIDI

RIPACANDIDA 16 OTTOBRE 2015. AUDITORIUM ISTITUTO COMPRENSIVO. PRESENTAZIONE DEL LIBRO: “UN SECOLO DI EVOLUZIONE SCOLASTICA” DEL DIRIGENTE SCOLASTICO, PROF. GIUSEPPE COVIELLO DI POSSIDENTE.

libro Preside CovielloRipacandida – Presso l’auditorium della scuola comprensiva del piccolo centro del vulture, venerdì 16 ottobre alle ore 17,30 verrà presentato il libro: un secolo di evoluzione scolastica” a cura del dirigente scolastico, prof. Giuseppe Coviello, già dirigente scolastico della scuola media di Ripacandida. “Si tratta.-riferisce l’autore del libro-della presentazione di un testo che parla della scuola delle frazioni di Avigliano tra riforme e storia sociale dal 1908 al 2012. Il testo, nel ricostruire l’organizzazione scolastica di una micro realtà regionale,ripercorre un secolo di evoluzione del sistema scolastico italiano e della storia sociale del nostro paese”. A portare i saluti il Sindaco di Ripacandida, dott. Vito Remollino ed il parroco don Francesco Consiglio. Interverranno: il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo, Tania Lacriola, Gerardo Cripezzi, presidente della pro-loco, Franco Sabia, direttore della Biblioteca Nazionale di Potenza. Le conclusioni affidate al dirigente tecnico del Miur Basilicata, Antonio G.Pinto. A fungere da moderatore, la prof.ssa Teresa Musto dell’istituto comprensivo.

Avvicinato il dirigente scolastico, prof. Giuseppe Coviello, abbiamo rivolto alcune domande:Quali qualità sono indispensabili per un Insegnante e quali per un Preside?
“Un educatore deve soprattutto saper costruire un rapporto di fiducia e di dialogo con gli alunni e saperli motivare ed interessare all’apprendimento, mantenendo la loro personalità e continuando a rafforzare il senso di responsabilità. Le qualità di un preside consistono soprattutto nel creare all’interno dell’istituto un clima di serietà e serenità, al fine di incentivare il personale nello spirito di collaborazione. Il preside, inoltre, dovrebbe aver chiari in mente gli obiettivi che la scuola deve raggiungere anno per anno e in un percorso formativo più lungo”.

Quali gli aspetti positivi di una scuola? “Sono molti, l’ambiente sereno e collaborativo nel quale la scuola opera; il comportamento corretto e disponibile degli alunni che nel complesso ascoltano gli insegnamenti della famiglia e della scuola; la disponibilità e la professionalità dei docenti, che lavorano insieme e diventano una squadra motivata e coesa; la piena disponibilità e la serietà del professionale non docente che contribuiscono a rendere efficiente la vita di ogni scuola”