CONDIVIDI
Ripacandida protezione civile l'intervento del sindaco Remollino
Ripacandida protezione civile l’intervento del sindaco Remollino

Ripacandida, 2013-09-29 – Lo scorso 26 settembre 2013 nel centro del Vulture si è tenuto un incontro, presso l’oratorio della parrocchia, tra amministratori comunali ed alcuni cittadini. Argomento: proposta costituzione della Protezione Civile. Promotore, Antonio Lettieri, ex amministratore ed attuale presidente dell’associazione “Città di San Donato”: “da tre anni che mi sto battendo per la costituzione di questo gruppo. L’esigenza è partita dal fatto che la nostra zona è a rischio sismico, basti ricordare che l’ultima scossa si è verificata lo scorso 21 settembre,e mettere su un gruppo di volontari, in un piccolo centro come il nostro, vuol dire impegnarsi anche in altri settori, come emergenza neve ed aiuto umanitario.

Ho invitato il gruppo “Misericordia” di Maschito nella persona del presidente Antonio Nardozza, già consolidato nel territorio da oltre 10 anni, per un supporto nell’atto di costituzione del nostro gruppo. Mi auguro che la popolazione aderisca”. Antonio Nardozza, presente col collaboratore Elio Torraca ha aggiunto: “ siamo una confraternita, il rapporto con la chiesa è fondamentale per il nostro gruppo. Seguiamo il motto: fare per gli altri. La presenza del vostro parroco, don Francesco è utile per la formazione di questo gruppo di volontari. Abbiamo iniziato la nostra attività nel 2001 con una Ritmo, adesso abbiamo a disposizione 10 mezzi. Contiamo su 40 collaboratori e svolgiamo servizio sanitario, civile e sociale. Ci sosteniamo grazie al 5×1000, contributo che ci arriva dai tanti emigranti sparsi in tutto il mondo. Se qualcuno pensa di guadagnare dei soldi, si dimentichi di questo gruppo, che deve mettere al centro dell’attenzione, l’altro..

Vi consiglio di iniziare con dei corsi e quanto prima sarete un gruppo autonomo. Vi invitiamo a Maschito domenica 30 dove attiveremo la campagna di promozione nazionale Terremoto io non rischio”. Il Sindaco dott. Vito Remollino, presente insieme al consigliere comunale, Michele Anastasia, ha rimarcato: ” questa amministrazione comunale è favorevole alla costituzione di una protezione civile, non solo perché il paese è privo, ma per salvaguardare il territorio. E poi per dare un segno di civiltà. Deve essere un’associazione apolitica che pensa a fare del bene a tutto il paese. Rispettando questo aspetto, sono convinto che tanta gente aderirà. Un gruppo di volontariato ci farà sentire utili in questa comunità”.

Lorenzo Zolfo