CONDIVIDI
Ripacandida il CandidaMelfi sceso in campo contro l'Oraziana Venosa
Ripacandida il CandidaMelfi sceso in campo contro l’Oraziana Venosa

Ripacandida – Al San Donatello di Ripacandida, davanti a un pubblico delle grandi occasioni, con folta presenza di tifoseria ospite, si sono affrontati in un inedito derby del Vulture il CandidaMelfi e l’Oraziona Venosa.

Il CandidaMelfi parte subito all’attacco e dopo appena 2 minuti di gioco, su calcio piazzato di Moccia, colpisce di testa Maiorino a pochi metri dalla porta e insacca nell’angolino basso alla destra di Ciriello. Nemmeno il tempo di esultare e dopo appena 3 minuti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Tavarone porta in parita’ il risultato deviando la palla in rete alla sinistra di Masi. Le squadre sono ben messe in campo, con il CandidaMelfi che cerca di impostare la partita e l’Oraziana Venosa che difende con ordine e riparte in contropiede.

Al 16 e Moccia per il CandidaMelfi che su calcio di piazzato cerca di impensierire Ciriello, la palla finisce di poco sulla traversa. al 30 e’ l’Oraziana Venosa che si fa pericolosa con Di Tolve che dai 40 metri lascia partire un tiro insidioso di poco alto sulla traversa. allo scadere del Primo tempo, Larotonda impensierisce Ciriello con un tiro dal limite dell’area, il portiere respinge con difficoltà. Il secondo tempo inizia con il CandidaMelfi all’attacco in cerca del vantaggio.

L’Oraziana Venosa cerca di reagire ma non riesce ad impostare alcuna azione pericolosa. Al 68 e’ Romano per il CandidaMelfi che solo davanti al portiere spreca malamente con un tiro sbilenco. La pressione del CandidaMelfi e’ continua e pressante con L’Oraziana Venosa che si difende ma appare in netta difficolta’.

Al 35 e’ sempre Romano, servito da un ottimo Di Nella che spreca ancora davanti a Ciriello. All’ 88 la svolta della partita, svista clamorosa dei difensori Venosini che mentre discutono con l’arbitro sulla distanza della barriera e’ Pietragalla con un morbido pallonetto che lascia carambolare la palla nella porta vuota con il portiere fuori dai pali.

Scade il 45″, sono 4 i minuti di recupero concessi dall’arbitro. L’oraziana cerca disperatamente il pareggio, prima con Di Tolve che impensierisce Masi con un tiro da fuori area, e subito dopo con Laus che in area di rigore tira debolmente tra le braccia di Masi. Al 94 triplice fischio dell’arbitro, il CandidaMelfi si aggiudica il primo derby del Vulture della stagione.