CONDIVIDI
Ripacandida il CandidaMelfi 2014-2015
Ripacandida il CandidaMelfi 2014-2015

Ripacandida (PZ), 2014-08-24 – Nella splendida cornice del piazzale del Santuario di San Donato, gemellato con la Basilica Superiore di Assisi, grazie ai suoi bellissimi affreschi del ‘500, è stata ufficialmente presentata la locale squadra di calcio Candida Melfi di Promozione ( dal dirigente Antonio Mongelluzzi), vincitrice dell’ultimo campionato di Prima Categoria, vincendo la concorrenza di un Barrata, che ha ceduto solo nelle ultimissime partite. Alla presenza di tanta gente presentato il direttivo della nuova società sportiva, che fino all’anno scorso si chiamava Ginestra Candida ( frutto dell’unione dei due Paesi, Ginestra e Ripacandida, avvenuta nel 1997). “Si è deciso di cambiare nome alla squadra-ha riferito il presidente Donato Potenza- per il fatto che l’amministrazione comunale di Ginestra, negli ultimi anni, non ha dato alcun contributo alla squadra, sia come disponibilità del campo, ma soprattutto finanziaria.

Ci siamo uniti con un gruppo di Melfi perchè dopo 30 anni ci siamo accorti che nel paese c’era poca voglia per i nostri giovani di fare calcio. Questa unione non ci ha traditi, anzi ci ha portato a vincere il campionato di 1^ Categoria frutto di un’aggregazione sociale seria, che ha richiesto umiltà, sacrificio ed abnegazione. L’armonia del gruppo e la somministrazione di sani principi, come richiede lo sport, sono stati l’arma vincente di questa squadra”” Inoltre, è stata presentata la rosa della squadra che sta già svolgendo la preparazione in vista della prima partita ufficiale di Coppa Italia prevista il prossimo 24 agosto.

Sulla scia del campionato provinciale e regionale vinto dagli Alievi, da quest’anno la società ha sposato un progetto, denominato “Juventus Accademy”che è stato presentato da Biagio Blonna,responsabile della scuola calcio soccer di Rapolla, che darà l’opportunità a bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni di praticare il calcio e crescere professionalmente e tecnicamente. Il Sindaco dott. Vito Remollino, entusiasta di questo sodalizio sportivo ha detto: “sono orgoglioso di avere una squadra nel mio paese che porta avanti un discorso comprensoriale attraverso un progetto che va oltre quello sportivo, abbraccia vari campi, soprattutto quello culturale. L’amministrazione comunale sarà a fianco di questa squadra se la politica e gli interessi personali stanno fuori”.