CONDIVIDI

Ripacandida, 2013-10-22 –  Conferenza stampa con Cinemart sul progetto “Le ali del Destino”, una storia tutta lucana. Protagonista il M° Vito Sinisi di Ripacandida, deceduto durante la II guerra mondiale mentre svolgeva il suo compito su un aereo militare. Nella sala consiliare di Ripacandida, piccolo centro del vulture, di poco più di 1600 abitanti, la CINEMART di Roma, presente con i registi Gianna Menetti e Vittorio Viscardi ha presentato il progetto “Sulle ali destino”, un film interamente ambientato a Ripacandida che ripercorre la vita del M° Vito Sinisi, insignito della medaglia al valore militare. Menetti ha spiegato i motivi di questo progetto: “ questo paese lo rivivo grazie ai ricordi da bambina. Mia madre originaria di questo centro. Il mio primo contatto per la realizzazione di questo film è stato mio zio, poi l’incontro con Di Sabato, funzionario del Comune, che mi ha trasmesso tutti i dati su Vito Sinisi e col Sindaco Remollino, ha perfezionato questo progetto. Da due anni che lavoro su questo progetto e finalmente ha ricucito tutto ed ora abbiamo la storia completa. Ricostruisco una parte della mia infanzia”.L’altro regista Vittorio Viscardi ha aggiunto: “visitando Ripacandida sulla scia di questo progetto, mi è subito piaciuto con le sue viuzze ed angoli naturali.

Il film, ben si adatta a questo paese, l’abbiamo già iniziato a girare alcune scene finali sulla morte del M° Sinisi”.A collaborare in questo film anche il produttore esecutivo,Simone Culino: “contiamo molto su questo film con la partecipazione attiva di gente del posto. Con questo film vogliamo entrare nelle case di tutti i lucani sparsi nel mondo. Ringraziamo la collaborazione della Form@action,School di Venosa, scuola di acconciature e trucco ed dei proprietari dell’Hotel “Orazio” di Venosa per la concessione dei locali per alcune riprese del film”. A prendere la parola anche l’operatore e direttore della fotografia, Paolo Oreto: “le riprese di questo film valorizzeranno ancora di più questo piccolo centro, portandolo alla ribalta nazionale, grazie ad un suo eroe”. infatti, girerà un film dal titolo “Le ali del destino”. Una storia Lucana che parte da qui, un piccolo paese della Basilicata per narrare la storia dell’illustre ripacandidese, Medaglia d’Oro al valore militare M.llo Vito Sinisi.Il Comune gli ha intestato una delle piazze più importanti del paese, scomparso durante un conflitto aereo il 24 giugno 1941 a largo delle coste Libiche durante il secondo conflitto mondiale. Le riprese del film ( in un ambiente scenografico degli anni ’30-’40, periodo in cui visse Vito Sinisi) hanno preso il via il 21 ottobre con attori del posto.

Sono state girate alcune scene in un vigneto rimasto tale e quale del periodo II guerra mondiale e nel palazzo storico Francesco Virgilio del 1892 (oggi palazzo D’Urso), proprio in piazza Vito Sinisi. Uno dei proprietari di questo palazzo, Dante d’Urso,ex direttore della Banca d’Italia, in questi giorni da turista si trova a Ripacandida, ha conosciuto il M° Sinisi: “ avevo 12 anni, il giorno di Pasqua, uscendo dalla chiesa, mi trovo di fronte la sagoma di questo militare in divisa. Una persona imponente. Era l’anno 1941. Tre mesi dopo ho saputo della sua morte. Era un uomo di grande abnegazione ed altruismo”. ”. Tra gli attori che prenderanno parte a questo film alcuni componenti della compagnia teatrale dialettale di Ripacandida, mentre la School Venosa Form@Action gestita da 4 socie: Bisceglia,Lisanti,Lombardi e Zucano, curerà il trucco e le acconciature dei protagonisti.

Lorenzo Zolfo