CONDIVIDI
Ripacandida i talenti
Ripacandida i talenti

Ripacandida, 2013-08-22 – La serata del 17 agosto scorso da qualche anno nel centro del Vulture dà lo spazio ai talenti del posto. In onore di San Donatello, protettore dei giovani, è stata dedicata al femminicidio e alla violenza sulle donne. Per la riuscita hanno collaborato l’Avis di Ripacandida, l’Associazione Santuario di San Donato e la proloco con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, hanno presentato Iris Alamprese, Francesca Palumbo e Samuè Cripezzi. la serata dei talenti non è stata rivolta solo a quelli musicali e canori ma anche ad altre espressioni culturali ed artistiche come la poesia.

La serata è stata aperta da Chiara Gioiosa con “quello che le donne non dicono”, a seguire Donato Rita al piano con due brani di Chopin, Elisa Labriola “la notte” di Arisa, Anastasia Donato Pio al piano con “per Elisa” di Beethoven, Elisa Guglielmucci al piano con “Capriccio 24” di Paganini e un altro brano dal titolo Schiffsyungentantanz, Chiara Gioiosa con “someone like you” di Adele, Elisa Labriola con “destinazione paradiso” di Grignani, Labriola Francesco al piano con un brano di Clementi, Donato Sinisi ha recitato “Nel mio quartiere” di Luigi Gilio accompagnato da Tiziano Gioiosa al violino con “il tema di Gabriel” di Ennio Morricone, Tiziano Gioiosa al violino con “Margherita” di Cocciante, Varlotta Francesco alla fisarmonica con “la piemontesina” e “carnevale di Venezia”, Pino Martino con “quando vedo te”, Donato Sinisi ha recitato “Giocare liberi” di Luigi Gilio accompagnato dal violino di Tiziano Gioiosa con “my way”, Marco Di Sabato alla chitarra e Alessandro Di Biase alla voce con “little lion” e “society”, il trio di chitarristi composto da Antonello Guglielmucci, Iacopo Annunziata e Mattia Lomaestro con “let it be”, un altro trio di chitarristi Marco Di Sabato, Francesco Musto e Gabriele Gilio con la voce di Alessandro Di Biase hanno eseguito “Ebano” dei Modena City Rambles e “standby me”, Donato Sinisi ha recitato “l’albero del Santo” di Luigi Gilio accompagnato al violino di Tiziano Gioiosa con “c era una volta in America” di Morricone, sono stati fatti ringraziamenti a Mario Santomauro per la disponibilità dell’impianto audio e Dino Rigillo che ha collaborato per la riuscita dell’evento. Lo spettacolo è stato concluso con il coro composto da 10 ragazze accompagnate da 8 chitarre, un violino, un basso e alle percussioni il Sindaco Vito Antonio Remollino, che ha eseguito “La canzone del sole” di Battisti e “Jesahel” di Fossati.

Lorenzo Zolfo