CONDIVIDI
Rionero logo del comitato no alle trivelle
Rionero logo del comitato no alle trivelle

Rionero in Vulture – Lo scorso 29 febbraio presso la sala CGIL del centro sociale di Rionero in Vulture si è costituito il comitato locale “17 aprile vota SI per fermare le trivelle”. Tale comitato si impegnerà ad informare ed invitare i cittadini a partecipare al referendum del 17 aprile contro le trivellazioni in mare e votare SI per abrogare la norma che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio entro le 12 miglia dalla costa di non avere più scadenze.

“Sono almeno sei i buoni motivi per votare SI” secondo il comitato:
1)DIFENDI IL TUO DIRITTO DI SCEGLIERE. 2)UNA PERDITA DI PETROLIO SAREBBE UN DISASTRO. 3)METTIAMO IN PERICOLO IL MARE PER UN PUGNO DI BARILI. 4)CI GUADAGNANO SOLO I PETROLIERI. 5)LA RICCHEZZA DEL NOSTRO PAESE NON E’ IL PETROLIO. 6)LE TRIVELLE NON RISOLVONO I NOSTRI PROBLEMI ENERGETICI.

Nella sopracitata assemblea sono stati individuati come comitato referendario “17 aprile vota SI per fermare le trivelle” i seguenti coordinatori:Giuseppe Di Pietro, Pietro Pietropinto, Tommaso Rosa,  Daniele Libutti, Donatina Allamprese, Maria Irene Paolino, Carmela Grieco, Alessandro Agosta. Il comitato sarà promotore su tutto il territorio del vulture-melfese di iniziative con presidi per portare a conoscenza i motivi del SI al referendum. Il comitato parteciperà alla manifestazione indetta da LIBERA a Potenza il 21 marzo per onorare le vittime della mafia in Basilicata e intende utilizzare tutte le forme di comunicazione possibili. Per rimanere aggiornati sulle iniziative del comitato seguire la pagina facebook “17 aprile per dire NO alle trivelle vota SI”.