CONDIVIDI

Rionero in Vulture, 2012-11-13 – Non ci si poteva aspettare un esordio più emozionante nel campionato regionale di Serie C  femminile di Pallavolo per la Prisma Sirio New Vultur Volley, che davanti al pubblico delle grandi occasioni vince in rimonta, al tie break,  contro l’Electric Power Potenza, l’altra matricola del campionato.

Una partita dai due volti e con un finale da batticuore: queste le situazioni che hanno caratterizzato il sabato pomeriggio rionerese. Sotto di due a zero, le biancoazzurre di Coach Coviello, al terzo set si  sbloccano e cominciano a mettere in pratica le situazioni tattiche studiate in allenamento, riaprendo così un match che, considerando i primi due parziali, sembrava ormai chiuso anzitempo dalla squadra potentina. Coach Coviello ha tutte le atlete a disposizione e schiera Vasse Radkova come palleggiatrice,  Francesca Pietragalla e Francesca Grasso come centrali, Angela Carella e Emanuela Setteducati nel ruolo di schiacciatrici, Carmela Lasalandra come opposto e Irene Rosa nel ruolo di libero.

In una partita divertente, giocata a viso aperto dalle due squadre, i primi due set scorrono caratterizzati dai numerosi errori da parte delle ragazze di Coach Coviello; errori che consentono alle ragazze potentine di prendere il largo e di chiudere i primi due set con un vantaggio di +8 nel primo e +6 nel secondo. Ma nel terzo set qualcosa cambia. Si gioca punto a punto ma la Prisma Sirio sembra meglio disposta in campo e più determinata. Dopo i primi due set dove la squadra di casa ha pagato l’emozione e la tensione della prima di campionato davanti ad un pubblico così numeroso, qualche meccanismo comincia finalmente a funzionare e le biancoazzurre chiudono con un secco 25-17. L’Electric Power, ineccepibile fino a quel momento con i suoi attacchi quasi sempre vincenti, sembra aver perso lo smalto iniziale. Da qui inizia la rimonta della Prisma Sirio che decide finalmente di mettere palla a terra chiudendo il quarto set con un vantaggio di quattro punti.

Il quinto set vede il Potenza andare in vantaggio di due punti, ma la squadra di casa continua a crederci e, spinto da un pubblico sempre più caloroso, sigla il pareggio e trova il break decisivo che piega le gambe delle ospiti che alla fine soccombono per 15-11 al cospetto di una Prisma Sirio tutta cuore nonostante l’inizio di gara poco confortante.

Buona la prova della Radkova, ma anche la Carella e la Grasso si fanno sentire nei momenti chiave della partita del Palasport di Rionero.

Al termine della partita il Coach della Prisma Sirio Andrea Coviello non è poi così soddisfatto: “davanti ad un pubblico così caloroso e numeroso, che ringraziamo, abbiamo pagato, da buona matricola, l’emozione e la tensione della prima di campionato. Sono contento del risultato ma non di come l’abbiamo ottenuto. Abbiamo sbagliato molto sia in ricezione che in attacco. La squadra che avevo visto nelle amichevoli pre-campionato sembra essersi un po’ smarrita però, conoscendo le mie atlete, son sicuro che lavorando duramente nelle prossime partite riusciremo a ritrovarci e a rendere la vita difficile a tutte le squadre che affronteremo nel nostro campionato”.

Lorenzo Zolfo

La foto riprende la squadra vulturina Prisma Sirio New Vultur volley