CONDIVIDI

Rionero in Vulture – La sede della pro-loco di Rionero, nella notte del 17 giugno scorso è stata visitata da qualche buontempone che ha portato via riproduzioni di spada ed alabarde medievali. Un fatto increscioso che ha fatto arrabbiare il presidente della pro-loco, Michelino Verde: “nel giro di un anno, due furti perpetrati a danno della nostra associazione. L’anno scorso sono stati sottratti due cassette di materiale di utensileria. Domenica notte sono stati asportati una riproduzione di spada medievale e due riproduzioni di alabarde medievali, utilizzate in occasione della nota manifestazione Scacchi Viventi che si tiene ogni settembre. I  ladri si sono introdotti dopo aver scavalcato un cancello regolarmente chiuso e forzato due porte di legno. Non risulta asportato null’altro. Il furto, i cui danni ammontano a circa 400 euro, è stato scoperto dai collaboratori della pro-loco Giuseppe Nigro e Cristian Strazza, il giorno dopo, mentre andavano ad aprire i locali. La nostra associazione vive di contributi volontari e senza retribuzione, se poi deve restare vittima di furti, al danno si aggiunge la beffa”.

l.z.